Salta al contenuto principale

Vigor, chiusura in punta Di Piedi.
Vincenzo Cosa costa troppo

Basilicata

Il tecnico Mimmo Giacomarro atteso al primo esame esterno contro il Messina. Niente “botto” al mercato invernale. Inutile l’ultimo assalto per Sarli

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

La Vigor chiude il mercato in punta...Di Piedi. L’attaccante arriva dal Castrovillari e dal Sapri e il ritorno in biancoverde del centrocampista Maurizio Perrelli (ex Rende, Cosenza, Castrovillari, Paganese e Neapolis) sono stati quindi gli unici nuovi arrivi.
In uscita oltre a Madonia all’Acireale, gli under Caruso al Casoli e Scalise al Rosarno e la risoluzione del rapporto con Deodato, non ci sono state altre operazioni. C’è stata molta attesa ieri per l’ultimo assalto a Cosimo Sarli che è rimasto a Messina. La società biancoverde ha manifestato l’intenzione di ritrovare Cosa, ma le condizioni economiche sarebbero troppo onerose per la società del presidente Paolo Mascaro.
L’attacco a disposizione di Giacomarro è stato potenziato da un punto di vista fisico viste le caratteristiche di Di Piedi.
A centrocampo invece il tecnico biancoverde si trova con un over in più. Chiusa la sessione invernale del mercato, ora è tempo di procedere con il campo. E la Vigor prima della sosta natalizia si troverà di fronte proprio Cosimo Sarli al San Filippo della città peloritana. Domenica prossima per i biancoverdi infatti c’è questo ennesimo severo esame in trasferta. Al di là se si gioca con il Messina, proprio dai risultati delle partite esterne si attende a questo punto “la svolta”. Solo sette punti (dei 29 totali in classifica) ottenuti dai biancoverdi lontani dalla mura amiche. Per oggi sono attese notizie sul ricorso avverso i quattro turni di squalifica per il portiere Maraglino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?