Salta al contenuto principale

Albero di Natale distrutto a colpi di accetta

Basilicata

Atto vandalico a San Giovanni in Fiore. Amareggiato e indignato il sindaco Nicoletti che chiede collaborazione ai cittadini:"Non è possibile che nessuno abbia visto e sentito niente"

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Atto vandalico oggi pomeriggio in piazza Abate Gioacchino di San Giovanni in Fiore, grosso centro della Sila cosentina. Uno dei grandi alberi che l'amministrazione comunale ha fatto mettere in alcuni luoghi strategici della città come addobbo natalizio è stato preso di mira, da ignoti, che lo hanno divelto e danneggiato con l'uso di una accetta. «Amareggiato e indignato» si dice il sindaco della città Antonio Nicoletti che si dichiara disponibile a denunciare personalmente gli autori dello spregevole gesto qualora qualcuno si facesse avanti per segnalarli. «E' un appello che mi sento di fare alla gente per bene - afferma Nicoletti - perchè sarebbe proprio il caso che una volta per tutte si abbattesse il muro di omertà che esiste e che copre questi atti vandalici compiuti a spregio del bene pubblico e per puro divertimento, che ci offendono e feriscono una intera città. Il grave gesto - racconta il Sindaco - è stato fatto nelle prime ore del pomeriggio, in pieno centro storico al centro di una piazza aperta al transito automobilistico e visto che non si è trattato di tagliare solo un ciocco di legno ma di buttare giù un intero albero, non è possibile che nessuno abbia visto e sentito niente. Mi aspettavo dai cittadini collaborazione e partecipazione nell'allestimento dell'albero - dice il sindaco - che voleva essere un segno di considerazione dell'amministrazione cittadina per valorizzare la bellezza di uno dei luoghi simbolo della nostra città, un modo come si fa in tutti i paesi piccoli e grandi del mondo, per partecipare e creare un' atmosfera tipicamente natalizia, invece ci ritroviamo ad assistere a gesti così ignobili».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?