Salta al contenuto principale

Un progetto di salvaguardia per la Costa dei Ricadi

Basilicata

I sindaci con Loiero per contrastare il fenomeno di erosione costiera che rischia di cancellare le spiagge più belle della Costa degli Dei. Si prevede una spesa di 35 milioni

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Un progetto di salvaguardia per 50 chilometri di costa da Nicotera a Zambrone è stato presentato questo pomeriggio al presidente della Giunta Regionale, Agazio Loiero, dal consorzio che raggruppa i comuni di Nicotera, Ioppolo, Ricadi, Tropea, Parghelia, Zambrone e Briatico. L'incontro tra amministratori locali e tecnici con il presidente Loiero, incontro introdotto dal sindaco di Ricadi, Domenico Laria, e dal presidente del Consorzio, Salvatore Vecchio, si è svolto nel municipio del «capoluogo» del Capo Vaticano. Il progetto elaborato dai tecnici dei comuni interessati da un fenomeno di erosione costiera che rischia di cancellare le spiagge più belle della Costa degli Dei prevede una spesa di 35 milioni di euro che, in base alla richiesta dei sindaci, dovrebbe essere finanziata con i fondi Por. Il presidente Loiero, che ha illustrato agli amministratori presenti le linee guida di un progetto per la tutela del territorio calabrese per il quale è previsto un finanziamento di oltre 800 milioni di euro (progetto che sarà presentato martedì prossimo a Lamezia a tutti i sindaci della Calabria) ha assunto l'impegno politico di valutare il problema postogli. “Questa è una delle zone più belle e turisticamente più importanti della Calabria dove si concentra un'economia rilevante - ha detto Loiero - ed anche per questo motivo ci faremo carico del progetto che è stato elaborato. In un quadro di priorità, vedremo di includerlo, magari per moduli, negli interventi che andremo a fare in difesa del territorio». In serata il presidente Loiero, a Palmi, ha incontrato gli amministratori della zona per discutere con loro di alcune emergenze del territorio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?