Salta al contenuto principale

Affetto da colica, ma presente in altro tribunale

Basilicata

Un avvocato di Lamezia sostiene di non potersi presentare ad un processo a suo carico per malattia, ma si reca in un altro tribunale per difendere un suo cliente

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Sostiene di non potersi presentare ad un processo a suo carico perchè affetto da colica renale, ma si reca in un altro tribunale per difendere un suo cliente. Viene scoperto ed ora a suo carico è stato emesso un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Protagonista della vicenda un avvocato di Lamezia Terme, F.S., indagato per falsità ideologica e false attestazioni in atti destinati all'autorità giudiziaria. Il professionista, secondo quanto reso noto dal procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello, aveva chiesto ed ottenuto un rinvio per legittimo impedimento di un processo a suo carico dopo aver esibito una certificazione medica nella quale «il medico, tratto in inganno, attestava che il professionista era 'affetto da coliche renali ed è pertanto impossibilitato a viaggiarè, prescrivendo quattro giorni di riposo». Nella medesima giornata, però, l'avvocato ha preso parte come difensore ad un'udienza tenutasi davanti al tribunale di Vibo Valentia. Da qui la richiesta della misura cautelare da parte della procura della Repubblica che è stata accolta dal Gip di Lamezia Terme.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?