Salta al contenuto principale

Sequestrati a Lamezia Terme
sei quintali di botti illegali

Basilicata

Il materiale era detenuto illegalmente e trasportato in assenza di misure di sicurezza necessarie

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Oltre sei quintali di botti sono stati sequestrati a Lamezia Terme dalla Guardia di finanza che ha denunciato in stato di libertà una persona residente nella provincia di Cosenza. I fuochi pirotecnici sono stati trovati all’interno di un furgone fermato nei pressi dello svincolo di Lamezia Terme dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria.
Il materiale esplodente che stava per essere commercializzato in maniera clandestina, secondo quanto accertato dalle fiamme gialle, era detenuto illegalmente e trasportato in assenza di misure di sicurezza necessarie a prevenire incendi e esplosioni.
I botti, di varie tipologie e potenzialità, erano in parte confezionati artigianalmente e classificati di IV e V categoria che prevedono la vendita subordinata a particolari autorizzazioni di pubblica sicurezza. Sono in corso accertamenti da parte dei finanzieri per individuare i canali di approvvigionamenti del materiale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?