Salta al contenuto principale

Catanzaro: inchiesta cemento depotenziato
la Procura chiede la proroga delle indagini

Basilicata

L'inchiesta aveva portato alla scoperta dell’utilizzo di cemento depotenziato per la realizzazione della linea ferroviaria Settingiano-Catanzaro Lido

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha chiesto al gip la proroga delle indagini per l'inchiesta che nei mesi scorsi ha portato alla scoperta dell’utilizzo di cemento depotenziato per la realizzazione del tratto della linea ferroviaria Settingiano-Catanzaro Lido.
Sulla richiesta avanzata dal pm della Dda titolare dell’inchiesta, Gerardo Dominijanni, il gip deciderà nel corso di una udienza che si svolgerà il 4 gennaio prossimo.
Si è in attesa, intanto, degli esiti dei carotaggi a campione effettuati lungo la linea ferroviaria. Il materiale prelevato è stato analizzato sia dai periti nominati dalla Procura che da quelli nominati dagli indagati e gli esiti saranno notificati a breve alla Procura di Catanzaro.
Nell’inchiesta sono indagate 18 persone, tra imprenditori e direttori dei lavori, nei cui confronti si ipotizzano a vario titolo i reati di frode nelle forniture, falso e attentato alla sicurezza dei trasporti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?