Salta al contenuto principale

Presenti in tutti i 31 Comuni

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 37 secondi

di ROSSELLA MONTEMURRO
NEL 2009 hanno operato per il 71,8% dei reati che si sono consumati nella provincia di Matera. Un dato che racchiude l'impegno costante dei carabinieri del Comando provinciale a conclusione di «un altro anno intenso - come lo ha definito il tenente colonnello Domenico Punzi - a tutela della legalità e della sicurezza».
Ieri, nel corso di una conferenza stampa sono stati illustrati gli obiettivi conseguiti nel 2009 e quelli che si intendono raggiungere il prossimo anno. Tra questi, l'intensificazione dei controlli antidroga e delle misure di prevenzione. Sarà prestata una maggiore attenzione ai reati contro patrimonio e ai soggetti d'interesse (controlli su pregiudicati e sorvegliati), si cercherà un ulteriore contatto con i giovani per l'analisi delle problematiche adolescenziali, continueranno ad essere svolte, con l'ausilio della squadra antistalking azioni di per contrastare la violenza sulle donne donne. Sotto esame rimarranno i fenomeni estorsivi (per quanto riguarda le estorsioni, sono 5 quelle consumate e 5 quelle scoperte quest’anno): «Tra il 2008 e il 2009 il Metapontino - ha detto il tenente colonnello Punzi - ha vissuto situazioni di criticità in merito. L'invito è sempre quello di denunciare, altrimenti si diventa vittime due volte. Solo chiedendo l'aiuto delle forze di polizia si ha la certezza che simili reati siano perseguiti».
Un impegno a 360 gradi, quello dei carabinieri, per contrastare ogni fenomeno di condotta illecita, dallo spaccio di droga ai reati contro il patrimonio, dall'immigrazione clandestina al lavoro nero, alle vergognose truffe agli anziani, raccogliendo, sempre, risultati esaltanti e confortanti. I militari sono presenti con 28 stazioni su tutto il territorio: «A Oliveto Lucano, Cirigliano, Craco e Valsinni, dove non c'è un presidio fisso, i carabinieri assicurano la loro presenza tre giorni a settimana con la stazione mobile», ha ricordato il comandante provinciale Punzi.
Per i servizi di ordine pubblico sono stati impiegati 52502 militari in tutta la provincia. Nel 2009 sono state 151 le persone arrestate in flagranza di reato su un totale di 226 arresti (rispetto ai 190 del 2008 e ai 159 del 2007). Sono aumentati anche i servizi esterni svolti, tra perlustrazioni e pattugliamenti: 26251 rispetto ai 26148 dello scorso anno e ai 25150 del 2007. E' guardia alta nel settore degli stupefacenti con 116 persone segnalate, 69 denunciate, 33 arrestate e un totale di kg 1,560 di droga sequestrata (kg 1,127 lo scorso anno e kg 1,173 del 2007). Le denunce a piede libero sono state 1.615 a fronte delle 1.640 dello scorso anno. I furti denunciati sono stati 957 rispetto ai 932 del 2008. Le rapine denunciate sono state sette, rispetto alle otto dell'anno procedente.
«Sono ottimali le condizioni generali della sicurezza in provincia. - ha concluso il tenente colonnello Punzi - Una situazione merito anche del lavoro sinergico svolto dalle forze di polizia». Il tenente colonnello Punzi ha inoltre ringraziato i militari del Comando provinciale per il lavoro svolto quotidianamente. Alla conferenza stampa erano presenti il capitano Paolo Sambataro, comandante della Compagnia di Matera, il capitano Michele Basilio, comandante del Reparto Operativo, il capitano Giuseppe Prudente, comandante della Compagnia di Tricarico, il tenente Annalisa Pomidoro, comandante interinale della Compagnia di Policoro, il luogotenente Liborio Clemente, comandante della Stazione di Matera e il maresciallo Vincenzo Zaltini, comandante della Stazione di Ferrandina. Ieri è stato proiettato un filmato sulle attività del Comando provinciale realizzato grazie alla collaborazione della Rai e di Videouno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?