Salta al contenuto principale

Maltempo nel Cosentino, Oliverio chiede
lo stato di calamità a Loiero

Basilicata

Il presidente della Provincia chiede l'intervento della Regione

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

Il Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, «segue con grande apprensione l'evolversi della gravissima situazione venutasi a determinare in queste ore sull'intero litorale tirrenico cosentino a seguito dell’eccezionale mareggiata che continua a flagellare i centri costieri dell’intera area, determinando pesanti disagi sia alla circolazione stradale che a quella ferroviaria e provocando danni ingenti a strutture e a infrastrutture pubbliche e private». Lo rende noto la Provincia in un comunicato. «Oliverio, che da diverse ore si mantiene in costante contatto con la Prefettura di Cosenza – prosegue la nota – questa mattina ha avuto anche un colloquio telefonico con il presidente della Giunta regionale, Agazio Loiero, a cui ha chiesto la proclamazione dello stato di calamità naturale, dopo aver sollecitato un intervento immediato delle strutture regionali e la mobilitazione urgente della Protezione Civile. Contatti continui sono costantemente mantenuti, infine, anche con i sindaci e con gli amministratori locali e provinciali dei comuni colpiti». «La situazione che si è verificata in queste ore in diversi centri della costa tirrenica cosentina – ha sostenuto Oliverio – si presenta con un carattere di grave eccezionalità. Strutture ed infrastrutture, pubbliche e private, sono andate letteralmente distrutte. In alcuni centri le onde hanno addirittura distrutto il lungomare e provocato danni gravissimi addirittura ad una clinica privata. Molte abitazioni private a ridosso del litorale sono state allagate e danneggiate e molte altre sono attualmente minacciate dalle onde. È una situazione gravissima che richiede un intervento immediato da parte della Regione e della Protezione Civile. Se dovessero essere richiesti, siamo pronti ad inviare immediatamente anche i nostri uomini ed i nostri mezzi». «Nelle prossime ore – ha concluso Oliverio – incontreremo i sindaci dei Comuni colpiti dall’eccezionale mareggiata per valutare i danni e per programmare interventi ed azioni comuni. Resteremo costantemente vicini ai territori e alle popolazioni colpite. Ai vigili del fuoco, agli uomini delle polizie municipali, ai volontari e a quanti si stanno adoperando per fronteggiare la furia del maltempo vogliano rivolgere un ringraziamento sincero per l’opera straordinaria che stanno prestando in queste ore».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?