Salta al contenuto principale

Il COMMENTO
Unire le forze per ricostruire

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 53 secondi

di IGNAZIO MESSINA*
Cari amici del Pd, dell’Udc, di tutti i partiti del centrosinistra e della società civile presenti nella Regione Calabria, vi lancio un appello per unire le forze, in vista delle prossime elezioni regionali, e per ricostruire, tramite un processo aggregativo, un’alternativa unitaria sulla quale possano convergere i voti e le aspettative di tutti i calabresi che non sopportano più questo stato confusionale. Contro gli “inciuci” del Pdl, vi propongo un “fronte” di riaggregazione delle energie per le alleanze sulla base dei programmi per scongiurare un governo di destra. La Calabria attraversa un tempo politico delicato e determinante. Lo bomba fatta scoppiare a Reggio è un attacco alla giustizia che desta preoccupazione. È un segnale certamente che deve fare pensare. Va fatta una valutazione forte, anche sulle ragioni che hanno portato a questo. I Calabresi sono stanchi di vivere condizioni di disagio. È di oggi la conferma che il reddito medio dei contribuenti in Calabria, è sotto la soglia di povertà con soli Euro 13.920 relegandoci ultimi nella classifica regionale e di questo stato di cose non può essere di certo fiero il centrodestra, essendo un dato prodotto dai dai loro governi. È vero altresì che non ha visto alcun miglioramento con l’amministrazione Loiero che non è stata in grado di imporre un cambiamento culturale e morale della politica. La confusione di questi ultimi mesi su “primarie si”, “primarie no”, “primarie solo del Pd”, “primarie rinviate al 17 gennaio pur avendo già, per alcuni candidati solo ieri mattina divulgato i manifesti con la data del 10”, non hanno di certo giovato. La proposta è quella di mettere da parte i personalismi, come ha fatto il partito che rappresento in Calabria appoggiando un candidato della società civile, super partes, Pippo Callipo. In Calabria comincia a soffiare il vento del cambiamento che vede protagonista la società civile, a cui l’Italia dei Valori non farà mai mancare il suo apporto e chiediamo un confronto su un programma condiviso. Quest’obiettivo però, è noto, ha per assioma imprescindibile la rinuncia a un candidato come Agazio Loiero o suoi consimili a favore di un’espressione della “politica nuova” come quella di Pippo Callipo. Noi vogliamo lavorare per vincere le elezioni, eliminiamo gli elementi di confusione e rilanciamo una vera svolta con il sostegno di tutti.

*Commissario Regionale Idv Calabria

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?