Salta al contenuto principale

Serie B. Alla Reggina serve uno scossone

Basilicata

Gli amaranto devono cambiare registro: «Bisogna segnare di più e stare più attenti». Unanimi gli intenti di Missiroli, Lanzaro, Pagano e Costa per l’inizio del 2010

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

La Reggina vuole cominciare bene il nuovo anno. Simone Missiroli parla di ambiente tranquillo dopo il riposo, ma anche di colleghi motivati per dare la svolta al campionato: «Bisogna dare subito uno scossone deciso, in effetti, per svoltare, già contro il Grosseto nella prima partita del 2010».
Maurizio Lanzaro, con Iaconi titolare e con i gradi di capitano, nel periodo di Natale ha trovato all’interno della sua famiglia la serenità necessaria per tornare a vincere e convincere con la Reggina: «Abbiamo fatto poco per le nostre possibilità nello scorso anno, dobbiamo cambiare registro. Veniamo da un bilancio negativo, dopo essere partiti con prospettive di risalita. Dobbiamo darci una mossa e imboccare definitivamente, la strada giusta».
Biagio Pagano, capocannoniere della squadra spera di cominciare meglio il nuovo anno: «Sì, abbiamo perso all’ultima giornata, ma dobbiamo cominciare in maniera diversa. Ci sono due incontri ravvicinati, il Grosseto è una brutta bestia». Intanto ancora una seduta di allenamento pomeridiana per la Reggina, ieri, che ha provato l’assetto tattico per il primo impegno del 2010 contro il Grosseto. Brienza anche ieri si è sottoposto a terapia e non sarà della partita. In dubbio anche Costa. Oggi è previsto l’allenamento di rifinitura. Da verificare le condizioni di Barillà, in dubbio. Se recupera il sacrificato potrebbe essere Adejo, con Morosini di nuovo sulla fascia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?