Salta al contenuto principale

Legautonomie presenta sabato a San
Giovanni in Fiore il "Rapporto 2009"

Basilicata

Il rapporto contiene i principali risultati dell’analisi di tutti i bilanci consuntivi 2007 dei Comuni calabresi

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

Sarà presentato sabato prossimo, nella sala consiliare del Comune di San Giovanni in Fiore (Cs), il «Rapporto 2009 sullo stato delle autonomie locali calabresi» di Legautonomie. «Ad un mese esatto dalla scomparsa di Antonio Acri, cui va attribuito il prodotto di questo studio – ha sostenuto il nuovo presidente di Legautonomie, Mario Maiolo – e anche per questo il senso del luogo della presentazione, iniziamo a dare corso all’impegno assunto di portare a compimento quanto avviato dal mio compianto predecessore».
Il rapporto contiene i principali risultati dell’analisi di tutti i bilanci consuntivi 2007 dei Comuni calabresi (gli ultimi disponibili dal sito del Ministero) raffrontati con la media italiana. «L'esposizione dei risultati – ha sostenuto Maiolo – sarà fatta in una forma diversa da quella degli anni trascorsi, allo scopo di offrire un rendiconto trasparente e una risposta immediata alle domande comuni: come acquisiscono le proprie risorse i Comuni calabresi? Quali sono le politiche cui sono destinate le risorse? Quanto si spende per la gestione interna e quanto per erogare servizi ai cittadini? Quali le differenze rispetto al resto dell’Italia? Allegato al Rapporto i dati sul tema della sicurezza nel 2009 e sulle società partecipate dai Comuni calabresi. Lavori come questi non solo aiutano nella comprensione dell’attività dei comuni calabresi ma ne segnalano le difficoltà e le emergenze, la necessità di un cambio di passo rispetto a variabili troppo lente nella loro evoluzione nel confronto con l’Italia».
«Da qui – ha proseguito – vogliamo partire anche per offrire un luogo istituzionale a livello regionale dove poter condividere i dati sulla finanza locale per trovare convergenze e un percorso comune rispetto ad un anno che si preannuncia denso di novità, non sempre positive, per gli enti locali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?