Salta al contenuto principale

Maltempo, Provincia di Vibo chiede
lo stato di calamità

Basilicata

Il presidente della Provincia di Vibo, De Nisi, ha scritto al presidente della Regione Calabria Agazio Loiero

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Francesco De Nisi, con una lettera indirizzata al presidente della Regione Calabria Agazio Loiero e per conoscenza alla Protezione civile della Calabria, ha chiesto lo Stato di calamità naturale per le località comprese nella Costa degli Dei vibonese che da Pizzo si estende fino a Nicotera.
«Le recenti mareggiate – afferma De Nisi – causate dalle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il nostro territorio, hanno arrecato danni ingenti a molte strutture balneari del litorale vibonese. In diversi tratti, infatti, la spiaggia è stata completamente erosa e le onde sono arrivate ad infrangersi su edifici residenziali, in particolare nella località Pennello della frazione Bivona, località marina della città capoluogo di Vibo Valentia. Considerata, dunque, la situazione e vista l’importanza che il territorio vibonese riveste per la regione dal punto di vista turistico, si chiede con urgenza, per evitare ulteriori situazioni di danno e pericolo, il riconoscimento dello stato di calamità naturale e l'attivazione dei piani di finanziamento per il ripristino delle strutture danneggiate e per la realizzazione delle barriere antierosione».
«Tutto ciò – conclude De Nisi – al fine, anche, di assicurare che la prossima ed imminente stagione turistica possa iniziare in condizioni di assoluta sicurezza e decoro e agevolare, quindi, gli operatori del settore, mettendoli nelle condizioni di rispondere adeguatamente alle attese delle migliaia di turisti che frequentano il suggestivo litorale Vibonese, pressochè unico nel suo genere in Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?