Salta al contenuto principale

Serie B, pareggi casalinghi per le calabresi

Basilicata

Reggina e Crotone non riescono ad andare oltre l'1 a 1 pari contro Grosseto e Cittadella

Tempo di lettura: 
5 minuti 17 secondi

Vincono le prime due della classe Lecce e Ancona; pareggio in extremis dell'Empoli nel big match con il Sassuolo; il Cesena cade nella neve di Modena e i canarini raggiungono la piena zona play-off; il contestato Torino di Mario Beretta sfiora la vittoria ma viene raggiunto nel finale dal Mantova; naufragio casalingo del Frosinone contro l'Ascoli; il Crotone raddrizza il match col Cittadella all'ultimo pallone con un eurogol di Mendicino. Sono questi i principali spunti della 20^ giornata nonchè (penultima di andata) del campionato cadetto, primo turno del 2010. Missione compiuta per il Lecce di Gigi De Canio, tornato in panchina dopo la riduzione della squalifica da parte della Corte di giustizia Federale; c'era da dimenticare il passo falso pre-sosta in quel di Cesena e così è stato. Al «Via del Mare» i giallorossi superano il solido Vicenza grazie a Munari che al 2' firma il primo gol della giornata anticipando Martinelli all'interno dell'area piccola su cross da sinistra. Secondo successo consecutivo per l'Ancona di Salvioni a spese della Triestina, grazie al solito Mastronunzio, autore di una doppietta: al 35' l'attaccante sfugge a Brosco, controlla e infila il pallone sul secondo palo. Al 4' della ripresa, invece, il numero 9 dei dorici sfrutta un suggerimento di Miramontes e in velocità supera difensore e portiere raggiungendo quota 14 nella classifica dei cannonieri. La Triestina accorcia le distanze solo nel finale con un gol di Della Rocca. Sotto la neve e in un campo imbiancato i canarini di Apolloni superano il Cesena e conquistano tre punti preziosi avvicinando a una lunghezza gli stessi bianconeri. Al 15' il gol partita con un gran tiro di Luisi da fuori corretto da Catellani che spiazza Antonioli. Il match clou della giornata era Empoli-Sassuolo, con le due squadre appaiate in classifica. Il Sassuolo sfiora l'importante colpaccio al «Castellani» al termine di una partita comunque sostanzialmente equilibrata; Noselli al 42' va a segno con un sinistro al volo. Sembra vicina la prima sconfitta casalinga per la formazione di Sasà Campilongo e invece al 45' arriva il pareggio liberatorio con un colpo di testa di Coralli. Non riesce a tornare alla vittoria la Reggina dopo lo stop di Gallipoli. Contro il Grosseto gli amaranto di Ivo iaconi devono accontentarsi del pari casalingo per 1-1: i calabresi partono bene e dopo 2' vanno a segno: cross di Rizzato, torre di Bonazzoli e rasoterra vincente di Pagano, all'ottavo centro stagionale. Al 25' il pareggio dei toscani grazie a un preciso colpo di testa di Pinilla: undicesimo gol per il cileno. Dal 31' Reggina in 10 per l'espulsione di Carmona (doppia ammonizione). La parità numerica si ristabilisce al 41'quando Tommasi manda negli spogliatoi Freddi, anche lui al secondo giallo. Doveva tornare a vincere il Torino per placare la contestazione dei suoi tifosi e per preparare il rilancio in classifica con l'avvento del nuovo anno, ma così non è stato. Anche questa volta proteste iniziali e curva maratona in silenzio per un quarto d'ora. Al 34' Simone Loria, con una girata al volo in area in mischia, sembrava aver riportato il sereno. Al 47', invece, arriva il pareggio beffa di Carrus che al centro dell'area approfitta di un buco della difesa granata e insacca di testa. Non è stato sicuramente rinvigorito dal nuovo anno il Frosinone di Francesco Moriero, umiliato al «Matusa» da un Ascoli in giornata di grazia (1-5). Uno-due micidiale in 3' dei bianconeri: al 24' Antenucci supera Sicignano con un diagonale da destra dopo un'azione personale. Al 27' il raddoppio di Bernacci che in scivolata raccoglie un suggerimento di Sommese e infila il pallone nell'angolo alla sinistra del portiere. All'8' della ripresa il tris con cross di Antenucci e gol ancora di Bernacci, in netto anticipo sui difensori avversari. Al 20' il quarto gol di Sommese con una conclusione dal limite dopo un ottimo lavoro di Antenucci. Al 26' lo 0-5 con un gran gol di un super Antenucci che fa secco Sicignano con un pallonetto. Magra consolazione per i gialloblù il gol nel finale di Santoruvo. Altra sconfitta casalinga è quella del Padova, caduto al cospetto dell'Albinoleffe di Emiliano Mondonico: al 21' della ripresa Foglio sfrutta un tunnel involontario di Ruopolo e fredda Agliardi. Al 32' il raddoppio di Ruopolo che in area supera agevolmente Agliardi dopo una finta. Vince il Piacenza di Ficcadenti che in casa regola il Gallipoli (2-0): al 4' della ripresa Moscardelli infila Sciarrone con una conclusione nell'angolo alto. Al 45' il raddoppio firmato dallo stesso attaccante. Espulsione diretta nel recupero per il difensore Abbate. Anche in questo caso campo imbiancato a sprazzi dalla neve. Anche allo «Scida» tante emozioni nella ripresa: al 12' i padroni di casa sbagliano un calcio di rigore con Archimede Morleo che si lascia fulminare due volte da Villanova. Non sbaglia invece dagli 11 metri Iunco al 24' che trasforma il rigore che costa anche l'espulsione di Concetti. Al 90' Mendicino raddrizza il match con un gran destro al volo imprendibile dai 30 metri che si infila sotto la traversa. Chiuderà il programma il posticipo di questa sera Salernitana-Brescia.

Reggina-Grosseto (Tabellino)

REGGINA (3-4-3): Marino 6; Lanzaro 5.5 (26'st Adejo 5.5), Cascione 6, Costa 6; Morosini 6.5, Carmona 5, Barillà 6, Rizzato 7; Pagano 7 (42'st Cacia sv), Bonazzoli 6.5, Missiroli 6.5 In panchina: Kovacsik, Valdez, Santos, Viola A., Viola N.. Allenatore: Iaconi 5.5 GROSSETO (4-4-2): Acerbis 6.5; Vitofrancesco 6.5 (18'st Conteh 6), Melucci 6.5, Turati 6.5, Freddi 5; Job 6, Carobbio 6, Consonni 6, Fautario 5.5; Joelson sv (16'pt Vitiello 6.5), Pinilla 7 In panchina: Caparco, Crescenzi, D'Alessandro, Asante, Pichlmann. Allenatore: Gustinetti 6.5 ARBITRO: Tommasi di Bassano del Grappa 5 RETI: 1'pt Pagano, 24'pt Pinilla NOTE: serata ventosa, terreno in ottime condizioni, spettatori 4.000 circa. Angoli: 12-1 per la Reggina. Espulsi al 32'pt Carmona per somma di ammonizioni, al 41'pt Freddi per somma di ammonizioni. Ammoniti: Barillà, Conteh, Bonazzoli, Melucci, Pinilla, Fautario, Missiroli, Acerbis. Recupero: 3'; 3'.

Crotone-Cittadella (Tabellino)

CROTONE (4-2-3-1): Concetti 7; Quondamatteo 5.5, Legati 7, Abruzzese 6, Morleo 5.5; Beati 6 (36' st Coresi sv), Galardo 6.5; Petrilli 6, Mazzarani 6, Cutolo 6 (29' st Mendicino 7); Bonvissuto 6. In panchina: Scognamiglio, Grillo, De Martino, Daud. Allenatore: Lerda 6.5. CITTADELLA (4-4-2): Villanova 7.5; Pisani 5.5, Pesoli 6, Cherubin 6, Marchesan 5.5 (32' st Teoldi sv); Volpe 7, Dalla Bona 6.5, Carteri 6, Pettinari 6.5 (32' st De Gasperi sv); Ardemagni 6.5, Iunco 7 ( 34' st Castiglia sv). In panchina: Pierobon, Gorini, Bellazzini, Curiale. Allenatore: Foscarini. ARBITRO: Velotto di Grosseto 6. RETI: 23' st Iunco (rig.), 50' st Mendicino. NOTE: Spettatori 4124 incasso 32.044 euro; Angoli: 5-5. Espulso al 22' st Concetti per fallo da rigore su Ardemagni; al 12' st Villanova Para un rigore a Morleo; Ammoniti: Pesoli, Volpe, Mazzarani, Legati. Recupero: 0', 5'.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?