Salta al contenuto principale

Tassa automobilistica, la Regione riapre
i termini per il condono

Basilicata

Riaperti i termini per la presentazione delle domande di condono della tassa automobilistica dal 2005 al 2008

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Il Dipartimento Bilancio e Patrimonio della Regione «per venire incontro agli automobilisti, con legge regionale del 31 dicembre 2009, n. 58, informa che sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di condono della tassa automobilistica relativa agli anni 2005, 2006, 2007 e 2008».
I contribuenti interessati, pertanto potranno regolarizzare la loro posizione, entro il 28 febbraio 2010, mediante il versamento della tassa non versata, maggiorata solo del 10 per cento.
Le pendenze relative ai versamenti tardivi delle stesse annualità possono essere definite entro lo stesso termine del 28 febbraio, sempre che non sia stata avviata la procedura di accertamento da parte degli uffici, mediante il pagamento di una somma pari al 10 per cento della tassa tardivamente versata, oltre gli interessi legali.
Per tali adempimenti gli interessati potranno rivolgersi agli sportelli degli Automobile Club delle cinque province calabresi e alle delegazioni Aci presenti sul territorio, che forniranno la dovuta assistenza e dove potranno anche effettuare il pagamento, ovvero agli sportelli dei servizi tributi della Regione Calabria, presenti in Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria, dove si riceverà assistenza ed informazioni in merito e dove è pure possibile verificare la propria posizione tributaria».
«Il pagamento può essere effettuato, oltre che presso gli sportelli degli Automobile Club e delle delegazioni Aci, anche negli uffici postali, previa determinazione dell’importo da versare e compilazione del bollettino di ccp 97815740 intestato a Regione Calabria – Servizio Tesoreria – Condono Tasse Auto – Via Massara, 2 – 88100 Catanzaro, specificando la causale ed il numero di targa del veicolo.
Per completare il condono occorre, tuttavia, presentare apposita istanza indirizzata alla Regione Calabria – Servizio Tributi della provincia di appartenenza, e deve essere allegata la ricevuta del versamento e copia di un documento di identità debitamente firmato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?