Salta al contenuto principale

Tantano di rubare in casa, una 14enne li ferma

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

di ANTONELLA CIERVO
HANNO usato un piccolo cacciavite perchè volevano entrare in quell’appartamento di via La Cava. Ma alle 13 in quella casa c’era Rita, la figlia 14enne del proprietario dell’appartamento che alla vista dei due ladri si è affacciata e ha cominciato ad urlare. Pochi minuti perchè il padre, che si trovava nel bar sotto casa, si rendesse conto di quello che stava accadendo e si mettesse all’inseguimento dei “topi d’appartamento”. E’ finita con tre arresti, ieri, la giornata di altrettanti uomini, due georgiani e un lituano, in trasferta a Matera per mettere a segno un colpo.
Giorgi Gigauri (28 anni) e Giorgi Gogotcuri (30 anni) erano entrati nell’appartamento mentre all’esterno in un’Audi li attendeva il terzo complice, il lituano Siminas Bondarengo (41 anni). In pochi minuti nella zona sono giunti gli uomini del Nucleo Volante e della Squadra Mobile di Matera coordinati dal dirigente Nicola Fucarino. Per i tre ladri sono scattate subito le manette per tentato furto con scasso e introduzione in edifici e nella tarda serata di ieri, il trasferimento nel penitenziario cittadino a disposizione del magistrato di turno che oggi ne vaglierà le posizioni.
L’idea, probabilmente, era quella di penetrare nell’appartamento dove, nei giorni successivi alle feste, sarebbe stato possibile trovare oggetti preziosi.
La scelta dell’orario e delle modalità per entrare nella casa, però, non sono state le più felici e si sono fatalmente unite alla prontezza di spirito della giovane Rita le cui urla hanno richiamato l’attenzione del padre.
resta alto, ovviamente, l’allarme in città per tentativi di furto proprio nei giorni successivi alle feste. L’appello, come conferma anche la Questura di Matera, è quello di mettere in atto tutte le misure di sicurezza sia in caso di partenza per le vacanze che di permanenza in città con particolare attenzione ad eventuali operatori di pseudo associazioni di volontariato o di turisti in cerca di informazioni sui luoghi della città.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?