Salta al contenuto principale

Parte la conferenza dei lucani nel mondo

Basilicata

E' stata presentata questa mattinna la due gorni della conferenza annulae dei lucani nel mondo che si svolgerà domani e sabato al Grand'Albergo di Potenza.

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Tra il 1865 e il 2005 sono stati complessivamente 738.854 i lucani espatriati, a fronte di 166.258 rientri: negli ultimi cinque anni, la mobilità dalla Basilicata è stata di circa 3.200 persone, con 1.600 rimpatri. I dati sono stati illustrati stamani, a Potenza, nel corso di un incontro con i giornalisti, dal presidente e dal vicepresidente della Commissione regionale dei lucani all’estero, Pietro Simonetti e Luigi Scaglione: «Le cifre – hanno spiegato – danno la dimensione esatta del fenomeno, e devono essere considerate anche nell’ottica di una svolta delle politiche per i lucani all’estero e per i loro discendenti». In questi anni, hanno evidenziato Scaglione e Simonetti, “molto è stato fatto in questo senso», per le 180 associazioni e le 17 federazioni, «nonostante i tagli del governo», ma «ci sono anche alcuni problemi, come la drastica riduzione dei corsi di formazione e di alta formazione, e l'annullamento delle procedure on-line per la partecipazione ai bandi». Domani e dopodomani a Potenza si svolgerà la conferenza annuale dei lucani all’estero, durante la quale è prevista anche una visita a Salerno, «dove saremo accolti dal sindaco De Luca – hanno concluso – originario della Basilicata».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?