Salta al contenuto principale

Rosarno. Chi già espluso rischia l'arresto immediato

Basilicata

Gli immigrati trasferiti da Rosarno al centro S.Anna di Isola Capo Rizzuto che dovessero risultare clandestini non rischiano l’arresto immediato tranne se già stati colpiti da decreto di espulsione

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Gli immigrati trasferiti da Rosarno al centro S.Anna di Isola Capo Rizzuto che dovessero risultare clandestini non rischiano l’arresto immediato visto che prima di prendere qualsiasi decisione dovranno essere ultimate tutte le procedure identificative. Inoltre, anche chi non è in regola col permesso di soggiorno potrebbe fare domanda di asilo politico all’Italia. È quanto si è appreso in ambienti della Questura di Crotone. A rischiare l’arresto sono invece coloro che sono già stati colpiti da decreto di espulsione. La grande maggioranza degli immigrati, comunque, si fa notare negli stessi ambienti, è in regola o perchè in possesso del permesso di soggiorno o perchè autorizzati temporaneamente in attesa di conoscere l’esito della richiesta di asilo politico inoltrata al nostro Paese. In ogni caso le operazioni di identificazione proseguono e solo a conclusione di tutti gli atti saranno prese le decisioni conseguenti. Da parte sua, il questore di Reggio Calabria, Carmelo Casabona, ha evidenziato che allo stato, la preoccupazione delle forze dell’ordine è quella di disinnescare le violenze, «altri problemi saranno affrontati in seguito». «C'è poi da tenere presente - ha aggiunto il Questore - che tutti gli immigrati che sono stati trasferiti lo sono stati volontariamente e su loro richiesta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?