Salta al contenuto principale

Serie B. Per il Crotone
la sfida al "Del Duca"

Basilicata

Gabionetta rientrato dal Brasile subito in campop sul fronte offensivo. Galardo suona la carica: "Le assenze non ci preoccupano"

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

In attesa che anche ad Ascoli il Crotone possa tirar fuori una prestazione di carattere, in casa rossoblu si parla ancora della prodezza di Mendicino che col suo gol ha evitato la sconfitta casalinga. Lo fa Galardo: “Abbiamo dimostrato quanto siamo stati caparbi e con quanta volontà abbiamo voluto e cercato il gol del pareggio sebbene con un uomo in meno. Ha fatto gol Mendicino e sono contentissimo per lui anche se adesso buttiamoci alle spalle questo pareggio e pensiamo alla gara di Ascoli”. La squadra si trova già nelle Marche dove ieri sera ha sostenuto un leggero allenamento e stamani farà ancora una piccola se duta di stretching prima della gara.
Il Crotone ha racimolato finora 25 punti in classifica (27 sul campo).
La squadra rossoblu è in ritiro nei pressi di Ascoli con tutti e 20 i convocati e ieri sera alle 19 ha sostenuto l'ultimo allenamento prima della partita di oggi.
La formazione
Scontata la presenza di Farelli in porta, in difesa Legati sarà sostituito da Scognamiglio ma con un cambio di ruolo visto che Scognamiglio è sinistro mentre Abruzzese è ambidestro per cui toccherà a lui copri re il ruolo di Legati. Sulle corsie opereranno il rientrante Galeoto e Morleo che ad onor del vero ha deluso molto nella gara contro il Cittadella e non solo per i rigore sbagliato. Avrà una buona occasione per recuperare il terreno perduto. In mezzo la coppia Beati e Galardo mentre in attacco riecco Gabionetta che è tornato dal Brasile, si è allenato poco e nessuno sa con certezza la sua autonomia sulla distanza dei novanta minuti. Mazzarani ricoprirà si curamente il ruolo di trequartista centrale visto che Daud e Cutolo non sembrano essere al top della forma.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?