Salta al contenuto principale

Sanità, prorogata la convenzione
Federfarma per "social Card"

Basilicata

I cittadini titolari della Carta acquisti possono quindi continuare a effettuare acquisti in farmacia

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

La Federfarma di Catanzaro ha comunicato che è stata firmata la proroga a tutto l’anno 2010 della convenzione con i Ministeri dell’economia, del lavoro e della salute, per l’utilizzo in farmacia della Carta acquisti, nota come Social card. I cittadini titolari della Carta acquisti (anziani ultra sessantacinquenni e famiglie con figli con meno di 3 anni, a basso reddito) possono quindi continuare – si fa rilevare – a effettuare acquisti in farmacia utilizzando tale carta elettronica per il pagamento.
Continueranno, infatti, ad essere abilitati all’utilizzo della Carta acquisti i POS identificati con il codice internazionale n. 5912 (MCC), relativo alle farmacie. Federfarma ricorda che tali farmacie si sono impegnate a praticare uno sconto del 5% sugli acquisti pagati con la Carta in questione, esclusi gli acquisti di farmaci e il pagamento di ticket, e a effettuare la misurazione gratuita della pressione arteriosa e/o del peso corporeo, in occasione di un acquisto pagato con la Social card. Federfarma segnala inoltre che, ad oggi, sono circa 5.000 le farmacie che hanno aderito alla convenzione Carta acquisti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?