Salta al contenuto principale

Serie B, il passaggio di Cassano
dalla Reggina alla Sampdoria

Basilicata

L'ex portiere della Reggina, Mario Cassano, passato nella Sampdoria si dice contentissimo dell'occasione avuta

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

«Per me è un sogno essere qui, sarei il ragazzo più felice del mondo se a giugno potessi rimanere. Venire via da una realtà come Reggio Calabria e approdare in una squadra come la Samp equivale a toccare il cielo con un dito».
Mario Cassano, nuovo portiere blucerchiato non nasconde la propria gioia per l’arrivo alla Sampdoria: «Sono contentissimo – ammette il nuovo portiere al suo secondo giorno al «Mugnaini» di Bogliasco -, ho grande voglia di lavorare e di dimostrare quello che valgo. Sarei il ragazzo più felice del mondo se a giugno riuscissi a rimanere: starà a me, in questi mesi, giocarmi nel migliore dei modi le occasioni che capiteranno e farmi trovare pronto anche durante la settimana, sfruttando ogni minuto di ogni allenamento. Alla Samp trovo molti amici ed ex compagni e penso sia un aspetto molto positivo. Arrivo in un gruppo in cui conosco tantissimi ragazzi, alcuni dei quali conosciuti ai tempi di Empoli e di Piacenza. Sono contentissimo, ho trovato tantissimi campioni, tra cui il mio omonimo, e per me è un sogno essere qui. Ho iniziato molto presto nella Fiorentina, poi, per sfortuna di tutti compresa la mia, la società è fallita e sono finito ad Empoli, senza avere mai la possibilità di giocare con continuità. Quindi ho trovato giusto ricominciare dalla Serie B e sono arrivato al Piacenza, una piazza che invece mi ha dato l’opportunità di esprimermi al meglio. Con la Reggina le cose non sono andate per il verso giusto a livello di risultati e la società ha fatto delle scelte. Per mia fortuna, sono riuscito ad approdare in una grandissima squadra».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?