Salta al contenuto principale

Avevano ostacolato l’azione dei carabinieri, cinque arresti ad Anoia

Basilicata

Nel corso dell’arresto di due giovani trovati in possesso di un fucile, a capodanno, familiari e amici una ottantina in tutto, hanno cercato di impedirne l’arresto minacciando i carabinieri

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

I carabinieri di Taurianova arrestano cinque persone che, con numerosi altri cittadini, avevano cercato di impedire l’arresto di due uomini armati: i due, Raffaele Surace e Giuseppe Ieraci, sono stati arrestati dai carabinieri ad Anoia (Reggio Calabria) pochi istanti prima della mezzanotte di Capodanno perché trovati in possesso di un fucile, dopo un pericoloso inseguimento per le vie cittadine, durante il quale uno di loro si era lanciato dall’auto in corsa imbracciando un fucile a pompa con munizioni a pallettoni. Nel corso dell’arresto familiari e amici dei due, circa ottanta cittadini su una popolazione di poco più di 2000 abitanti del paesino a pochi chilometri da Rosarno e Gioia Tauro, si erano scagliati contro i carabinieri aggredendoli. Cinque dei facinorosi sono stati arrestati stamattina su richiesta della Procura di Palmi e su ordine del gip.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?