Salta al contenuto principale

«La Bawer crede
ancora nei play off»

Basilicata

A Ruvo riemergono i limiti della squadra, ma non si fanno drammi. Grappasonni pensa già al Trapani. Si gioca domenica alle 17

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

«C’È TEMPO per rifarsi, abbiamo dieci gare per agganciare la zona play off. Dobbiamo guardare avanti senza timori». Cristiano Grappasonni analizza con estrema tranquillità la prestazione che la Bawer Matera ha fornito nel match contro il Ruvo, persa con dieci punti di scarto eguagliando dunque la differenza canestri che era stata guadagnata nel match di andata al PalaSassi.
«Non è stata una gran bella partita, abbiamo sofferto all’inizio la loro intensità ed energia. Questo è accaduto in particolare nel corso del secondo quarto quando sono stati commessi alcuni errori che abbiamo pagato. e’ stato un problema, non dovevamo farli giocare con quell’intensità e quel ritmo».
A questi problemi poi si sono aggiunti anche quelli in attacco anche se Grappasonni non vede difficoltà particolari: «purtroppo ci sono state una serie di singole situazioni che ci hanno penalizzato».
Ora il futuro della Bawer si chiama Trapani in un altro match che costituisce una sorta di vero e proprio spareggio -play off per la formazione di Ponticiello. L’avversario è di quelli di prestigio anche se al momento non vive un periodo di splendore. «Noi sappiamo che incontreremo delle difficoltà ma si tratta comunque di una sfida play off che noi vogliamo e dobbiamo vincere. Del resto fuori casa noi non siamo nelle condizioni di poter fare altri passi falsi, dobbiamo dare continuità ai nostri risultati». Il match con il Trapani si giocherà alle ore 17, cioè con un’ora di anticipo perchè è prevista la diretta televisiva su SportItalia due nell’ambito della trasmissione sportiva “Diretta Basket”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?