Salta al contenuto principale

Eccellenza, il punto
dopo la diciottesima giornata

Basilicata

Murgia, un primato a passo lento. L'Oppido, che sfrutta i pareggi della capolista, è di nuovo secondo a un punto. La classifica si accorcia e il Ferrandina continua a fare risultato

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

E SONO quattro. Poker di pareggi consecutivi per la capolista di Eccellenza. Il Fortis Murgia non sa più vincere. La corazzata di mister Squicciarini non ha ancora assaporato il gusto della vittoria in campionato nel 2010, collezionando esclusivamente segni “X”. A Rionero è addirittura accaduto l'impensabile: il Fortis Murgia ha rischiato la capitolazione, evitata soltanto nell'extratime dal guizzo di Castoro, tra le veementi proteste della Vultur per l'arbitraggio. I bianconeri sono stati fermati in casa, dopo sette sorrisi di seguito. Chi sta decisamente meglio della regina d'Eccellenza, è l'Angelo Cristofaro Oppido di Manniello, ad un passo dal primato in graduatoria. E se ci scappava anche il ko del Fortis Murgia in terra vulturina, la formazione altobradanica ora stazionerebbe sul tetto della classifica, assieme alla squadra guidata da Squicciarini. L'Angelo Cristofaro è distante soltanto una lunghezza dal vertice. Contro l'Avigliano è arrivata l'affermazione consecutiva numero nove tra le mura domestiche (firmata Grieco e D'Amico). Nella giornata di campionato ricca di pareggi (ben cinque), hanno parzialmente balbettato sia il Ruggiero Valdiano che il Viggiano. Il team salernitano ha impattato contro il Borussia Pleiade, dopo aver fallito anche un penalty (0-0), mentre il Viggiano di Villani è stato bloccato sul terreno amico da un ottimo Ferrandina. La cura Savoni sta dando i primi frutti al sodalizio aragonese. Ai valdagrini non è bastata la solita doppietta di Campisano, sempre più capocannoniere del campionato con sedici marcature. Anche il Ricigliano si è mantenuto a debita distanza dal successo (0-0). Contro il Real Tolve poteva arrivare addirittura il colpo del ko (i ragazzi di Caprioli hanno sbagliato un tiro dal dischetto). La Murese “vede” l'alta quota grazie al successo nel derby sul Picerno. Pari e patta tra Policoro ed Atella Monticchio. Solito copione e gol a grappoli per il Genzano Banzi contro l'Irsinese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?