Salta al contenuto principale

Regionali, summit a Lamezia tra tutti i partiti del centrosinistra

Basilicata

Tutte le forze della sinistra nazionale si sono riunite per affrontare i nuovi scenari politici in vista delle regionali: «pronti a trattare con Udc, Mpa e Idv»

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Il centrosinistra calabrese è pronto ad aprire un tavolo di trattative con Udc, Mpa e Idv, “senza veti e senza pregiudiziali», in vista delle prossime regionali. È questa la decisione scaturita dalla riunione svoltasi ieri a Lamezia Terme, convocata dal segretario regionale del Pd, Carlo Guccione, cui hanno partecipato segretari e responsabili dello schieramento del centrosinistra calabrese (Pd, Federazione della Sinistra, Rifondazione comunista, Comunisti italiani, Socialisti, Verdi, Pro Calabria, Patto per il Sud, Partito Liberale Italiano) e Sinistra ecologia e libertà.
«A conclusione – è scritto nel comunicato finale - unanimemente, dopo ampio e approfondito dibattito intorno alla relazione svolta da Guccione, si è deciso di aprire da subito un tavolo in Calabria, senza veti e senza pregiudiziali, per verificare le condizioni programmatiche per la costruzione di una larga coalizione aperta a tutte le forze che sono all’opposizione del Governo nazionale». Era stato Guccione, prima dell’inizio della riunione, a parlare di un lavoro in corso per un «confronto positivo» con Udc e Mpa e a registrare un «interesse addirittura da Idv per la costruzione di una nuova alleanza per la Calabria». La riunione di stasera era stata convocata «per affrontare e fare una prima valutazione sulla novità politiche registrate in queste ultime settimane che possono aprire in Calabria una nuova fase nella costruzione di una coalizione che sia in grado di vincere le prossime elezioni regionali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?