Salta al contenuto principale

Ciclismo, firmata "Consulta 2010" per attività
in provincia di Reggio

Basilicata

La firma tra i presidenti provinciali della Fci, Carlo Parisi, dell’Unione italiana sport per tutti, Andrea Jiriti e dell’Unione degli amatori del ciclismo europeo, Ilario Chiodo

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

I presidenti provinciali della Federazione ciclistica italiana (Fci), Carlo Parisi, dell’Unione italiana sport per tutti (Uisp), Andrea Jiriti e dell’Unione degli amatori del ciclismo europeo (Udace), Ilario Chiodo, hanno firmato la «Consulta 2010» rinnovando l’accordo che regola l’attività cicloturistica e ciclo amatoriale nella provincia di Reggio Calabria.
L’intesa – spiega una nota - permette agli atleti tesserati con la Federciclismo, l’Uisp e l'Udace di partecipare a tutte le manifestazioni in programma nella provincia reggina applicando il regolamento tecnico dell’ente organizzatore. L’accordo prevede anche il divieto di doppio tesseramento e l’applicazione di eventuali provvedimenti disciplinari nell’ambito della Consulta.
Parisi, Jiriti e Chiodo sottolineano che lo spirito dell’accordo, firmato lo scorso anno per la prima volta nella storia del ciclismo reggino, «è quello di ricordare che il ciclismo, soprattutto a livello promozionale, non può ammettere divisioni o esclusioni di sorta ma deve rappresentare un valido esempio di unità all’insegna dei più nobili e sani principi dello sport».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?