Salta al contenuto principale

Litiga con il cognato e lo ferisce

Basilicata

Il fatto è accaduto a Orsomarso. L'uomo colpito con un badile e calci alla testa. Le sue condizioni non sono gravi. L'aggressore è stato arrestato dai carabinieri

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Ha colpito il cognato con un badile e calci alla testa, minacciandolo di morte in seguito ad una lite per questioni di confine. Un uomo, M.C., di 50 anni, è stato arrestato dai carabinieri a Orsomarso con l'accusa di tentato omicidio. M.C., dipendente dell'Afor di Castrovillari, è stato rintracciato dai militari dopo che si era scontrato, avendo la meglio, con il cognato F.C., di 45 anni, a causa di problemi legati al confine di appezzamenti di terreno sui quali sorgono anche dei ricoveri per animali. F.C. è stato colpito ripetutamente alla testa dal cognato fino all'arrivo di alcuni parenti che sono riusciti a scongiurare conseguenze più gravi. Soccorso, l'uomo è stato portato in ospedale dal figlio nella clinica Tricarico di Belvedere Marittimo dove gli sono state riscontrate ferite da taglio all'arcata sopraciliare. Le sue condizioni non sono gravi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?