Salta al contenuto principale

Quello scoop su Pieraccioni e le accuse a Signorini

Basilicata

Il fotografo Bicio racconta al magistrato anglonapoletano lo scoop della Torrisi a seno nudo

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

di FABIO AMENDOLARA
POTENZA - Fabrizio Pensa è con il suo avvocato nell'ufficio del pm Henry John Woodcock. E' il 9 giugno del 2008 e il magistrato anglonapoletano era ancora a Potenza. Il verbale - che il Quotidiano ha potuto consultare in esclusiva - è stato trasmesso alla procura di Milano per competenza territoriale. E' rimasto secretato fino a qualche mese fa. Eccone alcuni stralci.
Pensa: «Le faccio un esempio. Noi facciamo un servizio, andiamo alle Maldive, becchiamo Pieraccioni con la Torrisi… non so se avete visto quel servizio bello, loro posati con il bacio. Il servizio vero è stato fatto da altre agenzie, loro che facevano sesso in acqua, lei totalmente nuda. Signorini chiama loro alle Maldive e fa: “Cavoli ragazzi, ho delle belle foto vostre. Ma che bel seno che ha la Torrisi.. guarda se vuoi ti mando un fotografo, fammi subito il posato, se no le pubblico”. Lei mi dica, questo non è un ricatto?».
Woodcock: «E certo che è un ricatto».
Pensa: «E che cacchio… allora Signorini lo fa… lo fanno tutti i giornali, tutte le redazioni…».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?