Salta al contenuto principale

Vibo, Sequestrati beni per 5 milioni di euro.
Tra le società anche la "Sud Concerti srl"

Basilicata

Il sequestro applicato ai beni di Nicola Fiarè, presunto esponente della cosca attiva a Vibo

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Operazione della Guardia di finanza questa mattina per l’esecuzione di un sequestro di beni, per un valore di cinque milioni di euro, nei confronti di Nicola Fiarè, presunto esponente dell’omonima cosca della 'ndrangheta attiva, in particolare, nel comprensorio di Vibo Valentia.
I beni di cui è in corso il sequestro sono stati individuati a Roma e nella provincia di Vibo Valentia. L’operazione viene condotta dai finanzieri del Gico di Catanzaro e del Nucleo di Polizia tributaria di Vibo Valentia, in collaborazione con lo Scico di Roma.
Il valore dei beni sottoposti a sequestro, fra cui una villa di pregio, diverse società operanti nel settore dell’organizzazione di pubblici spettacoli e svariati conti correnti bancari, si aggira intorno ai 5 milioni di euro. I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà in mattinata presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia.
Anche una società che organizza spettacoli e concerti risulterebbe tra i beni sequestrati a Roma dalla Guardia di finanza. Nella capitale sono stati sequestrati anche due bar-tabaccherie di proprietà della società Le Point Cafè. Sempre a Roma è stata sequestrata una villa ubicata in una zona di pregio. A Vibo Valentia il sequestro ha riguardato, tra l’altro, una società, la Sud concerti srl, che gestisce in tutta la Calabria eventi musicali. Sono stati sequestrati anche conti correnti bancari in cui erano depositate somme per centinaia di migliaia di euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?