Salta al contenuto principale

1^ Divisione. Il Cosenza 1914 vola in Veneto

Basilicata

Diciotto convocati per il Bentegodi. De Pascalis (infortunato) resta a casa. Scognamiglio lunedì in città.

Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

Una partita attesa anche per riscattare l'amaro risultato in casa domenica scorsa contro il Giulianova quella che i lupi dovranno affrontare contro l’avversario dell’Hellas Verona. Sarà una gara difficilissima per il Cosenza e intanto Toscano ieri ha cambiato il programma per il maltempo: la squadra si è allenata sul sintetico della Popilbianco, invece che sul verde dell’Azzurra.
Non hanno partecipato all’allenamento Sandro Porchia, con una leggera influenza (il suo utilizzo non è in dubbio) e l’esterno Claudio De Pascalis, che sta lavorando per rimettere a posto una caviglia in disordine ma non è stato convocato per il match scaligero. Mimmo Toscano ha provato una formazione sperimentale visto anche l’arrivo all’ultimo minuto di Danti dopo la gara con la rappresentativa di categoria.
In difesa hanno giocato Ungaro a destra, Fanucci centrale e Musca a sinistra. De Rose e Roselli in mediana, con Bernardi a destra e Maggiolini a sinistra. Fiore ha agito dietro le due punte che erano Scotto e Virga. Poi nella ripresa ha provato altre soluzioni, con il 3-4-3 e l’utilizzo di Mortelliti che ha messo a segno, tra l’altro, l’unico gol della partitella a ranghi misti. Ha lavorato a parte in mattinata Vito Di Bari, in procinto di lasciare il Cosenza. La squadra svolgerà oggi un allenamento mattutino al Sanvitino (nel pomeriggio è prevista la partenza per Castelnuovo Veneto). Sono 18 i convocati per la trasferta veneta: Petrocco, Gabrieli, Musca, Porchia, Fanucci, Ungaro, Giardina, Marsili, De Rose, Roselli, Fiore, Bernardi, Maggiolini, La Canna, Virga, Danti, Scotto, Mortelliti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?