Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, latitante in manette
a Marina di Gioiosa Jonica

Basilicata

Il latitante Francesco Muià, di 34 anni, finito in manette sarebbe affiliato alla cosca Ursino

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

I carabinieri del gruppo di Locri hanno arrestato a Marina di Gioiosa Ionica un latitante, Francesco Muià, di 34 anni, affiliato alla 'ndrangheta e appartenente alla cosca Ursino. Muià è stato arrestato nell’appartamento dei coniugi Sergio Iergolino, di 42 anni, con precedenti, e Susanna Macrì, di 40.Arrestata anche la figlia della coppia, Soraya di 19 anni (nella foto).
Muià, appartenente alla cosca Ursino di Marina di Gioiosa Ionica che ha legami con gli Aquino di Roccella Ionica, era ricercato dal 2006 per associazione mafiosa e traffico di sostanze stupefacenti.
L'uomo era sfuggito all’arresto nel 2006, nell’ambito dell’operazione «Mito 3» condotta dai Ros dei carabinieri e coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli. Nel nascondiglio del latitante sono state trovate una carabina calibro 10 e numeroso munizionamento, un computer portatile, cellulari e altro materiale ritenuto utile per l'attività investigativa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?