Salta al contenuto principale

Sequestrate armi nel Lametino, due denunce dei carabinieri

Basilicata

Fucili, pistole e munizionamento sono stati rinvenuti in un'operazione dell'Arma. Diverse le verifiche e le perquisizioni domiciliari

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Due persone denunciate, diversi fucili, pistole e munizionamento vario sotto sequestro: è il bilancio di una operazione dei carabinieri di Lamezia Terme, che nei giorni scorsi, hanno messo in campo un’attività di controllo del territorio che ha avuto come obiettivo principale le ispezioni nei confronti dei detentori di armi. Nel corso del servizio, con la collaborazione delle stazioni di competenza della compagnia di Lamezia Terme, sono state effettuate 45 verifiche nei confronti di altrettante persone che hanno denunciato il possesso di armi e 23 perquisizioni domiciliari. Nel corso di una verifica effettuata aFalerna, i militari hanno accertato che la persona sottoposta al controllo deteneva due pistole e due fucili con relativo munizionamento senza le prescritte modalità di custodia. Le armi e le munizioni sono state sequestrate, mentre il proprietario è stato segnalato all’autorità giudiziaria per omessa custodia di armi e munizionamento ed alla Prefettura per la revoca della licenza. Infine, nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata a Lamezia Terme, i militari del nucleo operativo e radiomobile hanno sequestrato alcune cartucce illegalmente detenute, e ritirato in via cautelare alcuni fucili e pistole con relativo munizionamento, ad un soggetto risultato poi essere anche avvisato orale di pubblica sicurezza. L’uomo è stato segnalato all’autorità giudiziaria per possesso illegale di munizionamento nonchè segnalato alla Prefettura per la revoca della licenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?