Salta al contenuto principale

Serie B. La Reggina di Iaconi
pronta a sfidare il Padova

Basilicata

Il tecnico amaranto pensa positivo e cambia modulo: passa al 3-5-2 Reggina. Iaconi: «In Veneto possiamo osare di più»

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

La Reggina oggi farà visita al Padova e può ritrovare la sua migliore condizione, in virtù di una ritrovata vena agonistica come afferma mister Iaconi e grazie anche, ad un paio di elementi come Tedesco e Vigiani, oltre il portiere Fiorillo, venuti di nuovo a Reggio per dare il loro contributo alla squadra.
Tra i venti convocati bisogna trovare i diciotto che andranno in campo dal primo minuto. Fiorillo partirà titolare anche se c’è Marino che, invece, tornerà in panchina. Lanzaro e Costa dovrebbero essere confermati, mentre al centro della difesa dovrebbe tornare Valdez. Vigiani a destra, all’esordio, Morosini, Carmona e Tedesco centrali, e Rizzato a sinistra potrebbero essere i mediani e Pagano e Bonazzoli in attacco.
La formazione è già decisa, ma il tecnico non l’ha rivelata dando solo alcune indicazioni sul probabile undici iniziale. Nel corso della seduta di ieri mattina, ultimo allenamento della settimana, il tecnico ha provato le tante soluzioni di gioco, i calci piazzati ed i relativi schemi da adottare.
Questo il lavoro che il tecnico Ivo Iaconi ha fatto svolgere alla squadra, ma che con il ritorno di Tedesco e Vigiani dovrebbe avere una migliore consistenza tecnica. Questa probabile formazione, fa pensare quindi, che già da oggi con Vigiani, si passerà dal 3-4-3 al 3-5-2. Dirigerà la partita, con inizio alle 15,30, il signor Candussio di Cervignano. I tifosi partiranno anche per questa trasferta e nonostante la crisi, si uniranno ai pochi che dal nord confluiranno allo stadio Patavino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?