Salta al contenuto principale

Regionali. Nasce il partito del Sud che presenterà una lista

Basilicata

Beniamino Donnici ha annunciato ufficialmente la nascita del Partito del Sud e la predisposizione in vista delle Regionali di «una forte lista meridionalista decisiva per il cambiamento della Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

«A conclusione di un lungo e faticoso confronto tra diverse sensibilità, storie ed esperienze, è stato raggiunto un risultato straordinario e possiamo finalmente rassicurare i cittadini calabresi: ci sarà alle prossime elezioni regionali una fortissima lista unitaria meridionalista, decisiva per il cambiamento della Calabria e il rinnovamento dell’attuale classe dirigente. La nostra Terra, abituata storicamente a subire scelte che vengono decise altrove, sarà questa volta protagonista della nascita del grande Partito del Sud.» Lo ha detto, in una dichiarazione, Beniamino Donnici, promotore dei «Comitati per la Calabria Libera», recentemente nominato segretario nazionale del partito «Io Sud», fondato da Adriana Poli Bortone. Donnici ha fatto la dichiarazione a Reggio Calabria a conclusione dell’incontro nell’abitazione dell’on. Alberto Sarra, presente l’on. Elio Belcastro, «che insieme ad altri quattro parlamentari – è detto in un comunicato – ha recentemente dato vita ad una scissione dall’MPA, fondando un nuovo movimento, 'Noi Sud'. Nel prossimo fine settimana i tre esponenti politici terranno una conferenza stampa per illustrare percorso e prospettive, mentre per la metà di febbraio è prevista una grande manifestazione a carattere nazionale alla quale interverranno la senatrice Poli Bortone, l’on. Miccichè e quanti nel frattempo avranno aderito a progetto». «Le porte e le liste sono aperte – ha aggiunto Donnici – non solo a movimenti ed associazioni che già hanno dato la loro adesione e a quelli che ci stanno seguendo con attenzione e curiosità, ma anche alle singole personalità che hanno a cuore le sorti della Calabria. Girando per i territori, si avverte un crescente entusiasmo e queste elezioni potrebbero davvero trasformarsi in un referendum pro o contro il sud’'. «Adesso è quanto mai necessario ed urgente – ha concluso Donnici – aprire un serio confronto programmatico tra tutti i partiti che vogliono dare una nuova classe dirigente alla nostra regione e costruire una Calabria libera, protagonista e moderna».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?