Salta al contenuto principale

Eccellenza, il punto
dopo la diciannovesima

Basilicata

Il Valdiano aggancia un Murgia che viaggia col freno a mano tirato. L'Oppido scivola a Picerno e perde una grande occasione. Vince ancora il Ferrandina

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

IL DICIANNOVESIMO turno di Eccellenza è stato segnato da una serie impressionante di risultati negativi nelle zone nobilissime della graduatoria. Possiamo tranquillamente parlare di una vera e propria “ecatombe” delle big della “serie A” lucana. L'unico team che ha sorriso, tra le prime cinque della classe, è stato il Ruggiero Valdiano, incoronatosi nuovo sovrano del torneo assieme al Fortis Murgia. Il sodalizio campano, come era nelle previsioni, ha asfaltato con otto reti la “cenerentola” Irsinese. Il Fortis Murgia, invece, continua a soffrire di “pareggite” acuta. Il quinto segno “X” consecutivo della pattuglia di Squicciarini, racimolato al cospetto del Ricigliano, ha favorito l'aggancio alla vetta della formazione valdianese. Ed ora lo spettacolo sul tetto della classifica è più che assicurato. Precedentemente abbiamo parlato di “ecatombe” e così effettivamente è stato. L'Angelo Cristofaro si è sempre dimostrato imbattibile tra le mura amiche, mentre in esterna ha perso più di qualche punticino. A Picerno, in rimonta, la doppietta di Mastroberti e la marcatura di Giordano hanno inflitto il quinto dispiacere stagionale all'undici di Oppido Lucano. E' andata decisamente male anche al Viggiano di Villani. La matricola terribile di Eccellenza è caduta sul campo dell'Atella Monticchio. L'ultimo ko dei valdagrini risaliva addirittura a novembre. Alla Murese non è riuscito l'aggancio alla zona play-off. Contro il Real Tolve è scaturito un pari “ad occhiali”. Ha collezionato, invece, un insuccesso la Vultur Rionero in riva allo Ionio. I bianconeri sono stati trafitti per ben due volte dal Borussia Pleiade (Cappiello e Schettino). Grazie a questi tre punti, la squadra policorese si è allontanata definitivamente dalla zona play-out. Una vittoria di fondamentale importanza per la classifica e per il morale l'ha ottenuta l'Avigliano nello scontro-diretto al cospetto del Policoro. Prosegue, infine, il momento magico del Ferrandina (successo sul Genzano Banzi).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?