Salta al contenuto principale

In Sila la traversata di Sleddog, per la
4^ edizione di "Dogs on the Snow"

Basilicata

In Sila l'appassionante prima traversata di Sleddog, nel quadro della quarta edizione di Dogs on the Snow

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

La manifestazione partirà dal Centro Sci di Fondo di Carlomagno che dal 19 al 28 febbraio vedrà protagoniste le slitte trainate dai cani e le loro corse sulle nevi abbondantemente cadute negli ultimi giorni sull'altopiano.
L'evento è promosso dalla Cooperativa 'La Comune Sangiovannese' con il sostegno della Provincia di Cosenza, dell’Ente Parco Nazionale della Sila, della Provincia di Crotone, della Comunità Montana Silana, della Comunità Montana Alto Crotonese, dell’Arssa e di alcuni fra i Comuni che ne ospiteranno le tappe, come San Giovani in Fiore, Pedace, Spezzano della Sila, Cotronei, la traversata conterà cinque tappe, una in notturna, e molti eventi correlati.
Ad essere toccati saranno i luoghi più panoramici del Parco Nazionale della Sila in un susseguirsi di panorami mozzafiato, passaggi di alta quota come il Monte Botte Donato, a 1.928 metri, la cima più alta della Sila dalla quale si possono guardare i laghi dall’alto, intravedere il massiccio del Pollino, lo Stromboli sino alla Sicilia.
Tredici gli equipaggi, con altrettanti musher (conducenti) e circa 150 cani delle razze allevate per il traino delle slitte, che arriveranno in Sila da tutt'Italia. Tra i partecipanti ci sarà anche Giampiero Sabella, già campione mondiale ed oggi campione italiano di Sleddog, che da tempo si allena a Carlomagno e che nei giorni scorsi ha ricevuto in dono dalla Comune Sangiovannese una slitta con la quale parteciperà da subito ai campionati italiani che si terranno il 30 e 31 Gennaio a L’Aquila.
Nel corso della manifestazione in Sila Renato Alberoni, del Centro Sleddog Marmorale di Belluno, scuola ufficiale del Club Italiano Sleddog, metterà a disposizione di turisti e visitatori presso il Centro Sci di Fondo Carlomagno una serie di slitte e dei meravigliosi cani siberiani, con i quali sperimentare l’ebbrezza e la bellezza di una corsa così particolare sulle nevi. Una esperienza, quest’ultima, già partita con estremo successo negli scorsi anni, che ha consentito a centinaia di persone, fra le quali anche molti portatori di disabilità, di avvicinarsi a questa straordinaria disciplina sportiva apprezzandone e condividendone lo spirito, incentrato sul contatto con la natura e con l’ambiente dell’altopiano silano.
Gli appuntamenti previsti per la traversata sono:
Prima tappa: martedì 23 Febbraio – Villaggio Palumbo-Trepidò;
Seconda tappa: mercoledì 24 Febbraio – Chilometri 17 – Partenza Torre Garga (strada ferrata 1.200 slm) – San Nicola – Silvana Mansio (sosta presso La Locomotiva) – Vutturino – Arrivo Carlomagno (1.530 metri);
Terza tappa: giovedì 25 Febbraio – chilometri 14 – Partenza Strada Delle Vette (strada interna 1.400 metri) – Rifugio Monte Botte Donato (sosta presso il rifugio 1.850 metri) – Arrivo Cavaliere (stazione di partenza impianti di Risalita 1.405 metri);
Quarta tappa: venerdì 26 Febbraio – chilometri 19 – Partenza Carlomagmo (1.530 metri) – Vutturino – Silvana Mansio (inizio strada ferrata) – Righio – Croce di Magara – Arrivo Caigliatello Silano (1.270 metri);
Quinta tappa sabato 27 Febbraio – chilometri 10 – Notturna sugli anelli del Centro Fondo Carlomagno.
Domenica 28 Febbraio, premiazione ed evento finale presso il Centro Sci di Fondo di Carlomagno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?