Salta al contenuto principale

Villa S.G. Aggredisce con una mazza il vigile che l'aveva multato

Basilicata

Arrestato dai carabinieri su ordine del gip di Reggio Calabria, Luciano Caracciolo, 52 anni, accusato di aver aggredito con una mazza in ferro un ausiliario del traffico che l'aveva multato

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Per aver aggredito con una mazza in ferro un ausiliario del traffico un uomo è stato arrestato dai carabinieri. L’episodio, avvenuto a Villa San Giovanni, ha avuto come protagonista Luciano Caracciolo, 52 anni, nei confronti del quale i militari della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Reggio Calabria. I reati contestati all’arrestato, oltre alle lesioni personali, sono quelli tentata estorsione, resistenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere. I fatti risalgono a circa un mese fa quando il Caracciolo alla vista del tagliando per il pagamento del parcheggio sul parabrezza della propria autovettura ha minacciato ed offeso il giovane ausiliario per costringerlo ad annullare la contravvenzione. Di fronte al diniego dell’operatore, Caracciolo si è recato da un secondo ausiliario con le medesime modalità minacciose, ottenendo il secondo riscontro negativo. Armatosi di una mazza ferrata lunga un metro circa, l’uomo, nella circostanza, ha colpito con violenza l’ausiliario facendolo rovinare a terra e continuando a colpirlo alla schiena ed alle gambe. Poi con atteggiamento di spavalderia, Caracciolo ha tolto dalle mani il blocchetto delle sanzioni al malcapitato dipendente comunale, strappandolo in più parti e gettandolo in faccia come atto di disprezzo. L'ausiliario del traffico è stato soccorso dal 118 e trasportato al pronto soccorso di Scilla dove i medici gli hanno riscontrato diversi traumi su tutto il corpo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?