Salta al contenuto principale

Maltempo, allerta nel Cosentino.
A rischio piena il fiume Crati

Basilicata

Resta ancora alta l’attenzione sul fiume Crati, nel cosentino, nonostante questa mattina la pioggia abbia dato una tregua

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Resta alta l’attenzione sul fiume Crati ancora in piena, in particolare nella zona di Cassano allo Ionio ad una decina di chilometri dalla costa Ionica, dove il Crati sfocia, è attesa l’ondata proveniente da monte. Per tutta la notte il corso del fiume è stato controllato da volontari, personale comunale e vigili del fuoco, mentre tecnici dell’Anas hanno presidiato i due ponti che si trovano nella zona per verificarne la stabilità. I controlli proseguiranno anche oggi.
Sempre nel cosentino, in Sila, nella notte sono caduti 60 centimetri di neve. Alcuni pini del Parco nazionale sono crollati per il peso ostruendo una strada che è stata già liberata dai mezzi della Provincia di Cosenza. La neve è caduta anche a bassa quota, tanto che le vette dei monti nei dintorni di Catanzaro si presentano imbiancate. Dopo giorni e giorni di pioggia, vento e neve, comunque, il maltempo sembra avere dato tregua oggi alla Calabria.
I Vigili del Fuoco sono adesso impegnati solo nel prosciugamento di alcuni scantinati e fondi agricoli allagati, nella zona di Corigliano Calabro. Condizioni del tempo in miglioramento anche in Sila, dopo le abbondanti nevicate. Alcuni alberi sono caduti sulle strade, ma gli spazzaneve e i mezzi dell’Anas e dell’Amministrazione provinciale hanno comunque garantito la transitabilità sulle principali arterie.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?