Salta al contenuto principale

Il Pd sceglie Adduce come sindaco

Basilicata

Il via libera all'unanimità è giunto ieri sera dal coordinamento cittadino del partito, ora il nome di Adduce sarà sottoposto al resto della coalizione di centrosinistra

Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

di PIERO QUARTOMATERA - DUE NOTTI di passione fino all’alba o quasi ma alla fine il Partito Democratico ha scelto il proprio candidato a sindaco di Matera, si tratta di Salvatore Adduce. Ex deputato e senatore, esponente di spicco negli ultimi dieci anni, Adduce dopo una lunga battaglia congressuale alla guida di quella parte della mozione Bersani che era sostenuta, tra gli altri, da Gianni Pittella e Vito De Filippo riparte per un’altra campagna elettorale che ha il compito di riportare, almeno nella volontà chiaramente espressa, il centrosinistra alla guida della città dei Sassi dopo i due anni di Amministrazione Buccico.
La sfida di Adduce ha avuto ieri sera il primo momento ufficiale nel coordinamento cittadino del Pd che ha votato all’unanimità la proposta di candidare Adduce per il Pd alla carica di sindaco di Matera proposta che dovrà ora essere sottoposta al resto della coalizione.
Le due notti di trattative hanno segnato nei fatti una nuova geografia interna al Partito Democratico, scombinato molte situazioni e consentito allo stesso Adduce di ottenere l’investitura ufficiale sia pur tra qualche distinguo.
Ma in realtà la situazione e la partita si giocherà sul campo alle prossime Regionali e Comunali e sarà una partita che riguarderà non solo il risultato del partito Democratico e del centrosinistra nel suo complesso ma in maniera più specifica anche i rapporti interni al Pd materano. Adduce intanto si prepara alla battaglia elettorale che subirà i passaggi tecnici di questi giorni sottoponendo il suo nome all’intera coalizione. Poi potrà entrare nel vivo di una campagna elettorale che avrà tanti e grandi temi da dover affrontare.
«I tempi della politica richiedono situazioni di questo tipo ma non ci sono state sofferenze particolari», si è limitato a dire lo stesso Adduce poco dopo l’investitura ufficiale.
Con la candidatura di Adduce si va definendo il quadro dei partecipanti alla sfida elettorale. Manca l’ufficalizzazione del candidato del Pdl con una probabile riproposizione di Buccico e ci sono poi Savino, Genchi e Scarciolla con tre civiche.
Da capire la scelta dell’Udc che pare intenzionata ad andare da sola con Angelo Tosto come candidato sindaco. Una candidatura che potrebbe recuperare voti a destra come a sinistra. Anche se Adduce potrebbe fare, nelle prossime ore, un tentativo per allargare anche su Matera all’Udc la maggioranza di centrosinistra dopo il patto a livello regionale. Un’operazione che rafforzerebbe ulteriore il quadro del centrosinistra. Ma un’operazione tutt’altro che facile.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?