Salta al contenuto principale

Il COMMENTO
Governo Avatar per la Calabria

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

di MIMMO RIZZUTI*
Come è noto le primarie del centrosinistra in Calabria sono diventate una cosa irreale. Spostata la data tre volte e poi, alla quarta, annullate il giorno prima per un fantomatico accordo con l'Udc, vengono ancora riproposte dal presidente Loiero mentre mancano poche settimane per l'apertura della campagna elettorale. Il popolo delle primarie, il popolo della sinistra diffusa e dispersa, delusa e confusa, non si vuole arrendere ai dictat di pochi personaggi che non riescono o non sanno «uscire di scena» dignitosamente (per evitare equivoci precisiamo che il riferimento è a tutta l'area del centrosinistra, in tutte le sue articolazioni che, con motivazioni e modalità diverse, ma un unico obiettivo: lasciare la politica e le scelte di pubblico interesse a chi ha in mano il potere o i soldi) non ha voluto decidere candidati e programmi attraverso una partecipazione larga e pulita. Per questo è nato un comitato spontaneo su Facebook che ha proposto di partecipare a delle primarie virtuali che si terranno giorno 10 febbraio. Prima candidato individuato dal comitato è il professore Tonino Perna. Tutti si possono iscrivere e indicare una persona che vorrebbero guidasse questa regione fuori dalla palude dove è stata confinata. Ma non ci fermeremo qui. Dopo il 10 febbraio andremo alla costituzione del governo Avatar Calabria un luogo ideale dove tutti possono contribuire a disegnare, immaginare, proporre, la Calabria che vogliamo. Sappiamo che esiste uno stretto legame tra il mondo virtuale e quello reale, come esiste tra i nostri sogni notturni e le giornate che viviamo, come esiste un nesso forte e perverso tra l'economia finanziaria e l'economia reale: per questo pensiamo che questo spazio virtuale avrà una ricaduta reale al di là di quello che oggi possiamo immaginare. Pensiamo che l'uso di questo strumento possa scatenare la fantasia e la partecipazione popolare che ormai ci è stata negata dal mondo politico realistico e opportunistico. Crediamo nel potere dell'immaginazione e nella sua capacità di smuovere le energie vitali e dare risposte concrete a una realtà dura ma pur sempre modificabile. Il popolo viola ha dimostrato la sua capacità di auto-organizzazione con il No B. day , noi vogliamo dimostrare che mobilitando le migliori energie della nostra regione possiamo costruire un Governo Avatar che un giorno diventerà realtà.

*portavoce Sem

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?