Salta al contenuto principale

Porto di Gioia. Loiero: «Chiesto tavolo istituzionale a Roma»

Basilicata

Loiero, esprimendo solidarietà ai lavoratori del porto di Gioia Tauro in lotta ha chiesto la convocazione di un tavolo istituzionale per risolvere la problematica relativa ai dipendenti della Medcente

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Solidarietà del presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ai lavoratori del porto di Gioia Tauro in lotta. Mentre scioperano per evitare la cassa integrazione annunciata dalla società Medcenter, la Regione si sta impegnando per attutire la crisi delle famiglie e mediare. «Il sottosegretario con delega al porto di Gioia Tauro Sergio Laganà, sta interloquendo in queste ore con l’azienda – spiega Loiero – e contemporaneamente ho chiesto la convocazione presso il ministero delle Infrastrutture di un tavolo istituzionale per risolvere nella sede competente le problematiche che causano le attuali problematicità di Gioia Tauro». «La Regione ha – ha aggiunto il presdidente Loiero – ha attivato una serie di misure anticrisi e di rilancio che tendono a far uscire dalle difficoltà un’infrastruttura strategica per lo sviluppo della intera Calabria. Bandi di interesse regionale ma calibrati anche sulle esigenze di Gioia Tauro possono dare sollievo. Abbiamo infatti messo in campo a misure come la formazione continua e l’incentivo per la nuova occupazione. Ma resta la preoccupazione per la situazione occupazione e il dabbno che si produrrebbe su famiglie non in grado di sopportare la crisi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?