Salta al contenuto principale

Minacce a procuratore Lamezia
Loiero: "arroganza dei clan intollerabile"

Basilicata

Il commento del presidente della Regione, Loiero, a seguito delle minacce ricevute dal Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello

Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

«L'arroganza dei clan è diventata debordante. È intollerabile». E' quanto ha dichiarato il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, facendo riferimento alla busta contenente un proiettile ed una lettera di minacce fatta recapitare al Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello (nella foto).
«Quando si arriva a minacciare – aggiunge – un Procuratore della Repubblica che opera per ripristinare la legalità in un territorio delicato e violentato dalla criminalità come il lametino, s'impone uno sforzo corale da parte delle istituzioni e della società a salvaguardia della stessa democrazia».
«Al procuratore Vitello – dice ancora Loiero – va la mia soldiarietà personale e istituzionale. La Regione, la Calabria intera, sono al suo fianco nell’impegno profuso al servizio del rispetto della legge».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?