Salta al contenuto principale

Calcio, Reggina: fiducia a tempo per Iaconi

Basilicata

Dopo la sconfitta di Vicenza, Foti potrebbe cambiare tecnico. Decisiva la prossima gara

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

Luci ed ombre nella Reggina vista a Vicenza. Il passivo è pesante, Iaconi reputa estremamente difficile dare una spiegazione alla brutta sconfitta:”E' davvero difficile commentare questa sconfitta, simile a tante altre precedenti. Siamo stati padroni del campo per buona parte del primo tempo, poi abbiamo subito due gol in un solo minuto, il nostro portiere non ha toccato palla, ditemi voi come si può analizzare questa partita che ci ha visti uscire battuti con tre gol incassati”.
I suoi giocatori avrebbero dovuto osare di più nei momenti di maggiore supremazia?
“Abbiamo brillato nella costruzione del gioco, siamo arrivati sotto porta, ma non abbiamo finalizzato. Da padroni del campo ci siamo lasciati sopraffare, gli episodi non ci sono stati neanche favorevoli. La situazione attuale è purtroppo, quella che è, non possiamo scendere in campo con leggerezza. Dobbiamo essere decisi, ma siamo anche condizionati come lo era anche il Vicenza, squadra in leggera crisi, come noi in basso alla classifica. Era uno scontro diretto ed alla fine lo abbiamo perso, quando si gioca in queste condizioni, le paure giocano un brutto scherzo”.
Brienza e Cacia hanno dato peso offensivo ma hanno anche sbilanciato la squadra. Mosse non proprio felici?
“Brienza ha dato vivacità, Cacia ha disputato uno spezzone di gara buono. Eravamo ancora sotto e dovevamo recuperare. Il terzo gol lo abbiamo subito dopo un fallo su Brienza in attacco, il contropiede ci è stato fatale”.
Episodi o non episodi, la Reggina ha subito tre gol ed ha perso di nuovo. E' preoccupante?
“Purtroppo abbiamo perso, è vero, ma è stato un punteggio troppo pesante. La sconfitta c'è stata ma non la vedo, questa volta avremmo potuto ottenere di più, anche se dobbiamo preoccuparci perchè la classifica non è confortante”.
Domenica prossima arriva il Mantova, c'è un altro scontro diretto. Psicologicamente che squadra vedremo?
“Le condizioni non sono buone, questa sconfitta non ci voleva ma la squadra ha dimostrato che sta recuperando. Stiamo ritrovando i giocatori più importanti, abbiamo molte frecce nel nostro arco ma anche dei problemi da risolvere, nei momenti di non possesso palla. Non contiene, soprattutto sui cross e siamo molto vulnerabili”.
Cosa accadrà, quindi, dopo la nuova sconfitta? Il presidente Foti, sarà disposto a confermare Iaconi sulla panchina anche per la prossima gara di Mantova? A Vicenza non si è avuto sentore di licenziamento, il tecnico fra l'altro, si è anche presentato regolarmente in conferenza stampa. Il presidente potrebbe rinviare ogni decisione dopo la gara col Mantova di sabato prossimo, ma non è escluso che anche oggi non si pensi ad un cambio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?