Salta al contenuto principale

La risposta di Buccico diventa un giallo

Basilicata

Non ci sono conferme ufficiali sul no dell'ex sindaco ad una ricandidatura. L'alternativa potrebbe essere Acito che spiega: «non ho preso alcuna decisione, nè dato disponibilità»

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

di ANTONELLA CIERVOMATERA - EVIDENTEMENTE la consegna del silenzio che Emilio Nicola Buccico vuole si rispetti in attesa dello scioglimento della sua riserva, è diventata legge.
Lo conferma l’impossibilità di rintracciare esponenti di vertice del Pdl, nel corso del pomeriggio di ieri, dopo una mattinata in cui gli esponenti del partito si erano incontrati.
Mentre trascorrono le ore e la ridda di voci sulle candidature alternative a quella dell’ex sindaco, si alternano fra gossip e scherzi di carnevale, il diretto interessato prende tempo utilizzando un meccanismo che, con il passare dei giorni, sembra sempre più simile ad una vera e propria strategia dell’attesa.
Nè chiarisce i termini la risposta di Francesco Saverio Acito, già vice di Buccico nella precedente amministrazione, il cui nome è stato tirato in ballo nelle scorse ore come possibile carta da giocare in mancanza del sì dell’ex sindaco.
«Grazie a Dio finora godo dei diritti politici attivi e passivi, ma in questo momento non esiste alcuna disponibilità né decisione da parte mia.
L'unico nome è ancora quello di Emilio Nicola Buccico, in mancanza della cui disponibilità non vuol dire però che non ci siano alternative..».
Il fattore tempo, dunque, rimane l’elemento principale con cui il Pdl sta facendo i conti.
Lancette ancora ferme, però, fino a che Buccico non ufficializzerà la sua posizione. I contorni del “giallo” sono ancora più sfocati se si pensa che, a quanto pare, nel corso del vertice domenicale l’ex sindaco avrebbe quasi confermato la sua scelta di non partecipare alla tornata elettorale.
C’è, dunque, da pensare che il Pdl in queste ore sia alla ricerca di un candidato altrettanto credibile e, soprattutto condiviso, per poter affrontare una tornata elettorale che si preannuncia particolarmente articolata e nella quale le parole di qualche giorno fa del senatore Cosimo Latronico non possono cadere nel vuoto: «La fine dell’esperienza al Comune non si è chiusa traumaticamente.
Siamo convinti che la fiducia della città nei confronti di Buccico è ancora intatta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?