Salta al contenuto principale

Energia, risparmio per 305 comuni calabresi

Basilicata

Un risparmio di oltre 32 milioni di kilowatt/ore e di oltre 5 milioni di euro, insieme ad una produzione di 16 mila tonnellate di anidride carbonica in meno

Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

Il risultato ottenuto con gli interventi finanziati dall’assessorato regionale alle Attività Produttive nell’anno 2008, ha consentito di realizzare impianti di illuminazione a risparmio energetico in 305 Comuni calabresi.
Un risparmio di oltre 32 milioni di kilowatt/ore e di oltre 5 milioni di euro, insieme ad una produzione di 16 mila tonnellate di anidride carbonica in meno.
Il risultato - spiega un comunicato dell’assessorato – è stato accolto con grande soddisfazione dall’assessore regionale Francesco Sulla (in foto), per il raggiungimento di molteplici obiettivi: il risparmio sulle bollette dell’energia pubblica per i Comuni, la riduzione delle emissioni in atmosfera, la maggiore sicurezza di impianti più moderni.
La procedura a «sportello» ha garantito la pari opportunità di accesso a tutti i Comuni, senza distinzioni di colore politico e, grazie a questo bando, è stato possibile sostituire impianti obsoleti, installare regolatori di flusso, sostituire lampade a incandescenza con lanterne led, installare sistemi di telegestione e telediagnosi.
Il tutto ispirato dal principio che il risparmio energetico rappresenta l’unica forma di «produzione» che non inquina. Così, i 305 interventi finanziati (ne hanno beneficiato i tre quarti dei Comuni calabresi) hanno consentito, in un anno, un risparmio energetico di 32.347.021 kWh e un risparmio economico di 5.175.523 euro: dunque, la bolletta di ciascun Comune è scesa mediamente di 17.000 euro in un solo anno. Lo strumento, pensato e voluto fortemente dall’assessore Sulla, è stato gratificato da risultati eccellenti sia in termini di elevata partecipazione delle Amministrazioni comunali e di soggetti beneficiari sia in termini di obiettivi raggiunti.
Si può ben dire che i 26 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione (per finanziare le opere al 75%) sono stati spesi proficuamente! La spesa sostenuta dalla Regione verrà ammortizzata, infatti, in soli cinque anni ed i beneficiari di questi risultati sono i Comuni, sempre alle prese con le loro difficoltà di bilancio. Tali risultati – continua la nota - hanno spinto l’assessore Sulla a lanciare un nuovo bando, che è stato già predisposto e sarà di prossima pubblicazione: esso consentirà ai Comuni di ampliare gli impianti a risparmio energetico già realizzati e di ottenere i benefici connessi. Inoltre, per andare incontro ai Comuni con meno di 5.000 abitanti, alcuni dei quali non sono riusciti a partecipare al primo bando perchè non in possesso della quota del 25% a loro carico, sarà stabilito per loro un finanziamento regionale dell’investimento al 100%.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?