Salta al contenuto principale

Zungri, aggrediscono carabinieri durante
una perquisizione. Un arresto e due denunce

Basilicata

Tre persone, padre e due figli, di cui uno minorenne, hanno aggredito i carabinieri che erano andati a casa loro per una perquisizione

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Hanno aggredito i militari che stavano perquisendo la loro abitazione. Uno dei tre, Angelo Accorinti, di 19 anni, è stato arrestato; gli altri denunciati.
I fatti risalgono alla serata di ieri, quando i militari di Zungri, un paese del Vibonese, in località «Margio Lungo» hanno fermato un furgone «Ducato» oggetto di ricettazione alla cui guida si trovava appunto lo stesso Angelo Accorinti.
A bordo, il fratello minorenne P.A. Da ciò la decisione di effettuare una perquisizione domiciliare. Ma quando sono andati a casa, il padre dei due, A.A., di 47 anni, pastore così come i figli, ha aggredito i militari dell’Arma, supportato dagli stessi figli. Dopo un parapiglia generale, i Carabinieri sono riusciti a bloccare i tre, pur dovendo far ricorso alle cure dei medici.
Angelo Accorinti è così finito in manette per aggressione e ricettazione. Denunciato con le stesse accuse il fratello minore. Denunciato per aggressione il padre. Tutti i soggetti erano comunque già noti alle forze del'ordine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?