Salta al contenuto principale

Pallamano-B Maschile. Terranova, ko con attenuanti

Basilicata

Conitnua imperterrita la marcia travolgente della capolista Putignano che a Scafati ottiene la decima vittoria consecutiva e si avvia verso la serie A2

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

L’attesa partita tra le vice-capolista Avellino e BCC 2 Mari Terranova si è conclusa con la vittoria dei padroni di casa che hanno avuto vita facile nei confronti della rimaneggiata formazione calabrese. Lo scontro salvezza tra il Castellana Grotte e l’Atellana è stato vinto dai pugliesi che lasciano così l’ultimo posto al Lamezia Terme. L’Avellino, dunque, ottiene una clamorosa vittoria ai danni di una BCC 2 Mari Terranova priva di ben cinque titolari (Corso A., Borromeo A., Giordano D., Scirrotta L., De Rose D.) e formata da moltissimi under 16. La formazione di mister Brajkovic è riuscita a disputare un buon primo tempo, trascinata da Carlo Borromeo e da uno splendido Salvatore Perrone (under 16); i padroni di casa non sono riusciti a trovare il bandolo della matassa e anzi la determinazione e la voglia di ben figurare dei terranovesi faceva sperare in un risultato positivo anche perché la prima frazione di gioco si chiudeva sul punteggio di 16-14 per l’Avellino.
Purtroppo nel secondo tempo gli Irpini hanno ingabbiato il bomber Borromeo e la mancanza di validi ricambi ha fatto il resto. I locali, hanno continuato a giocare a pieno ritmo a risultato ormai acquisito, dando la sensazione di avere quasi un conto in sospeso con la formazione calabrese.
Archiviata la sconfitta in terra campana, la BCC 2 Mari è pronta a ripartire già da sabato prossimo in casa contro il Lamezia per riagganciare l’Avellino al secondo posto.
Nulla da fare per l’Atellana contro un Castellana Grotte dimostratosi superiore al team campano. I pugliesi non hanno mai perso il controllo del match e sono riusciti gli avversari, ottenendo una vittoria importantissima. La capolista Putignano, infine, passa, con merito, al comunale al cospetto di uno Scafati che deve inseguire sin dall’inizio. Con il trascorrere dei minuti il bottino a favore del team di mister Soleti, cresce sempre più, anche perché i salernitani stentano a ritrovarsi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?