Salta al contenuto principale

In arrivo a Maierato la Commissione
nazionale grandi rischi

Basilicata

Un'anziana donna si dice disperata: "non voglio lasciare la mia casa". Sul posto anche la Croce Rossa

Tempo di lettura: 
2 minuti 9 secondi

La Commissione nazionale grandi rischi farà un sopralluogo a Maierato oggi per verificare lo stato della frana che ha spinto il sindaco, Sergio Rizzo, a firmare l’ordinanza di sgombero di tutto il paese, con l’evacuazione di oltre duemila persone. Per fronteggiare la situazione, la Prefettura ha predisposto centinaia di posti letto e dalla protezione civile sono giunti quattro tir carichi di letti. Delle 370 persone evacuate già da ieri sera, solo una cinquantina hanno comunque richiesto assistenza e sono stati sistemati nella scuola di polizia. Tutti gli altri si sono sistemati da amici e parenti. Alle operazioni di soccorso sta partecipando anche la Croce rossa che ha avviato un censimento della popolazione di Maierato per stabilire gli interventi successivi. un centinaio di posti letto sono disponibili della scuola di polizia, mentre altri 200 posti sono stati predisposti nel palazzetto dello sport di Vibo Valentia ed altri 400 sono in via di sistemazione al palatenda. A Maierato, la Croce rossa ha anche allestito un posto medico avanzato operativo ed autonomo mentre una cucina da campo i grado di preparare circa 600 pasti è pronta ad arrivare dal comitato provinciale della Croce rossa di Crotone.
LA TESTIMONIANZA
«Sono disperata. Non voglio lasciare la mia casa. Voglio restare». Maria, un’ anziana donna che abita a Maierato, non si dà pace. La sua casa è nelle vicinanze della montagna franata e adesso è costretta ad andarsene perchè c'è il rischio che possa crollare. «Non voglio andarmene – dice – non voglio lasciare le mie cose. Prego il Signore che non succeda niente».
Per convincerla ad andarsene sono dovuti intervenire i poliziotti e i volontari della protezione civile che stanno cercando di far capire, soprattutto agli anziani, che il rischio è troppo elevato, visto anche che per oggi si prevedono nuove piogge che potrebbero fare ampliare il fronte della frana. «Sono molto triste e preoccupata – dice Maria dopo essersi convinta – e voglio tornare al più presto».
220 PERSONE EVACUATE
Sono 220 gli evacuati di Maierato che sono già stati sistemati dalla Prefettura di Vibo Valentia. I 220 sono stati portati nella scuola di polizia di Vibo. Un’altra novantina di persone che hanno chiesto assistenza non avendo familiari da cui andare, saranno sistemati nel palazzetto dello sport di Vibo che è già stato allestito con posti-letto e che potrà ospitare un centinaio di persone. Una volta esaurito il palazzetto di Vibo, gli evacuati che lo vorranno saranno portati nel palazzetto dello sport di Monte Poro che può ospitare quattro-cinquecento persone. In Prefettura, comunque, si evidenzia che non tutti gli evacuati chiederanno di essere sistemati dal momento che molti hanno già trovato assistenza a casa di familiari, amici e conoscenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?