Salta al contenuto principale

1^ Divisione. Cosenza 1914, riecco Danti

Basilicata

Tre gol di Gigi Scotto nella classica due porte di metà settimana: «Ho voglia, la squadra sta bene e tutti desideriamo battere la Reggiana»

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Si attende un grande Cosenza per battere la Reggiana nella gara che segna la ripresa delle ostilità dopo la sosta. Per il match rientra tra i disponibili Domenico Danti, che si è completamente ristabilito dallo stiramento che lo aveva tenuto lontano dai campi da gioco a partire da Verona: «Non pensavo di essere disponibile già per la gara con la Reggiana, invece eccomi pronto a poter dare il mio contributo alla causa. La squadra, anche senza di me ha fatto molto bene. Per esempio a Lanciano hanno giocato un grande match, tornando con una vittoria che rilancia le nostre quotazioni nelle prospettive della lotta play off».
Intanto all’Azzzura Mimmo Toscano ha mischiato le carte, disponendo la squadra in maniera non chiara, per rintracciare l’undici titolare da opporre alla Reggiana domenica pomeriggio.
Un galoppo di un’ora circa con tre gol, segnati tutti da Gigi Scotto, che ha fallito banalmente il poker nel finale. La squadra ha lavorato bene, con un ritmo discreto e una intensità che lascia ben sperare per il test di domenica. Toscano potrebbe pensare a delle piccole varianti rispetto al match di Lanciano con una staffetta tra Scotto e Danti e Scognamiglio e Di Bari.
Alla luce di queste supposizioni l’undici potrebbe essere il seguente. Petrocco in porta. Difesa a quattro, da destra verso sinistra con Bernardi, Fanucci, Porchia e Scognamiglio. Centrocampo con Ciccio De Rose e Stefano Fiore a dettare i tempi, con Virga a destra e Maggiolini a sinistra. In avanti Danti e Biancolino a fare il bello e il cattivo tempo sul fronte offensivo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?