Salta al contenuto principale

Frane, preoccupa la situazione
a “Fontanelle” di Belvedere Marittimo

Basilicata

Una situazione, quella determinatasi nelle ultime ore a Belvedere, che ha peggiorato di gran lunga lo stato idrogeologico già precedentemente compromesso dalle piogge del gennaio dello scorso anno

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

È ancora preoccupante lo stato in cui versa il movimento franoso che sta interessando contrada «Fontanelle» a Belvedere Marittimo, sul tirreno Cosentino. Nelle ore immediatamente dopo lo smottamento il sindaco, Enrico Granata, ha provveduto ad attivare un servizio di controllo e di intervento sul territorio.
«Abbiamo registrato – ha spiegato il primo cittadino – una serie di danni su tutto il territorio comunale che non abbiamo risolto o che abbiamo risolto in parte. A questi ultimi vanno aggiunti quelli precedenti. È uno stato di forte difficoltà quello che sta vivendo il nostro territorio, prima di tutto per il disagio alla popolazione. Ci sono infatti ancora tante persone che vivono fuori di casa per le vecchie ordinanze di sgombero, cui si sono aggiunte anche queste delle ultime ore. È uno stato di calamità: noi speriamo in questi interventi regionali e ministeriale, per poter organizzarci e ridare il territorio ai cittadini di Belvedere».
La zona delle fontanelle era stata già colpita da precedenti eventi franosi, ora il movimento dei giorni scorsi ha peggiorato lo stato dei luoghi: tre edifici rurali, che per fortuna non erano abitati, sono crollati. Il sindaco Granata ha provveduto ad informare gli organi preposti, anche alla luce delle relazioni stilate dai geologi. I professionisti hanno constatato l’esistenza di evidenti segni di smottamento con presenza di scarpate e corone di frana di recente costituzione che hanno interessato una vasta area.
I tecnici hanno rilevato altresì la distruzione in più punti della preesistente rete di regimentazione delle acque superficiali e consequenziale creazione di «laghetti» di acqua stagnante che rappresentano elementi di potenziale rischio di aggravamento e reinnesto dei fenomeni in atto.
Inoltre è stata riscontrata la presenza di fratture nel corpo della frana. I tecnici hanno provveduto ad un’attenta ispezione dei canali naturali, presenti sia nel corpo di frana che nelle aree perimetrali dello stesso, i quali presentano una serie di occlusioni derivanti dall’ampio smottamento nonchè il restringimento delle sezioni. Sono state ritrovate una serie di tubature e materiale plastico che potrebbero aver subito una rottura. In ultimo i tecnici nella loro relazione hanno evidenziato che il tratto di strada che collega le numerose abitazioni della contrada «Fontanelle», all’altezza della frana, presenta evidenti segni di dissesto che ne hanno provocato la chiusura.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?