Salta al contenuto principale

Calcio, Le decisioni del Casms
sulle gare a rischio

Basilicata

Le decisioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza sulle Manifestazioni Sportive dopo le indicazioni ricevute dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

Bologna-Napoli e Inter-Genoa, gare in programma il 7 marzo e considerate ad alto rischio, si disputeranno senza tifosi ospiti. Lo ha deciso oggi il Comitato di Analisi per la Sicurezza sulle Manifestazioni Sportive dopo le indicazioni ricevute ieri dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.
Vendita dei tagliando solo in Emilia per il primo match e solo in Lombardia per il secondo.
Senza tifosi ospiti anche Enna-Campobello di Licata (dilettanti) di domenica; Cisco Roma – Juve Stabia (Lega Pro) di lunedì; quindi Hellas Verona – Reggiana (Lega Pro), Paganese – Arezzo (Lega Pro), Taranto – Foggia (Lega Pro), Barletta – Catanzaro (Lega Pro), Rosarno – Hinterreggio» (dilettanti), Turris – Ischia (serie D) del 7 marzo prossimo.
Per la gara «Milan – Atalanta» (serie A) del prossimo 28 febbraio, per la quale era stato determinato il divieto di trasferta per i tifosi bergamaschi, il Comitato, preso atto dell’impegno manifestato dall’Atalanta e considerato il comportamento tenuto dalla tifoseria nerazzurra negli ultimi incontri, ha rideterminato la misura della vendita di un solo tagliando per spettatore ospite con incedibilità dello stesso. Per l’incontro di calcio Fiorentina – Juventus (serie A) del prossimo 6 marzo, l’organo ha rinviato la decisione per ulteriori approfondimenti, che saranno valutati anche in virtù dei comportamenti delle rispettive tifoserie nella prossima giornata di campionato. Per Roma-Milan (serie A) del 6 marzo, Cagliari - Catania (serie A) e Cosenza – Potenza (Lega Pro) del 7 marzo il Comitato ha determinato la vendita di un solo biglietto per spettatore ospite con incedibilità dello stesso. La gara Juve Stabia – Noicattaro (Lega Pro) del 7 marzo si svolgerà in assenza di spettatori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?